Replay 18-23 Giugno

Una settimana triste quella appena terminata, segnata dalla scomparsa di Toni Soddu, un riferimento importante per i professionisti dello spettacolo italiani e non solo. Dopo una lunga lotta col solito, maledetto, male incurabile ci ha lasciato qualche giorno fa e con lui se ne va un pezzo della nostra storia. Ricordare Toni come professionista è quasi superfluo perché in un certo senso questo mondo, il mondo dei “tecnici dello spettacolo”, comincia con lui.
C’era un tempo, molti anni fa, in cui nulla di quello che vediamo ora nei concerti esisteva, ad eccezione di un artista che suonava, qualche microfono, un paio di casse e, quando era giornata fortunata, un mixer con una manciata di canali. Furono proprio Toni e pochi altri capitani di lungo corso che negli anni a venire inventarono e codificarono letteralmente ruoli e mansioni. News Link.

Procediamo con un velo di malinconia ma una maggiore determinazione frutto dell’esperienza e degli insegnamenti lasciati da veri e propri maestri del nostro mestiere, e vi parliamo di un interessante redazionale su Braceworks di Vectorworks. Si tratta di un particolare add-on per le versioni Vectorworks Spotlight e Designer che consente la progettazione di sistemi di rigging. Il software è in grado di dare origine ad un vero e proprio modello basato sul proprio progetto, con tanto di analisi, documentazioni e calcoli vari, interagendo direttamente con il disegno realizzato con Vectorworks Spotlight. Braceworks è in grado di eseguire una analisi completa 3D considerando tutte le tipologie di carico – siano esse distribuite o punto-punto – come fixture, cablaggi o altri materiali, restituendo un report statico completo denominato Finite Element Analysis (FEA) con tanto di rappresentazioni grafiche, calcoli e verifiche delle criticità. Il modello può essere inoltre esportato nel formato DSTV, compatibile con altri software FEA. Link.

All’interno della rubrica Focus-On siamo andati ad approfondire tutte le caratteristiche dell’ultima “piccola” nata in casa Bose, la S1 Pro, un cabinet auto-amplificato a due vie dalle mille risorse, batteria compresa. L’S1 è un prodotto innovativo e di ottima qualità generale, che saprà conquistarsi un posto nel sempre più affollato mercato dei live speaker di piccola taglia. Al suo interno trovano spazio un woofer da 6’’ per le frequenze medio/basse e tre altoparlanti da 2.5’’ per le medio-alte disposti su apposito supporto davanti al woofer, in posizione “array”: questo montaggio così raffinato ha permesso di ottimizzare la dimensione del diffusore, creando al contempo una dispersione sia orizzontale che verticale molto controllata con una buona proiezione del suono in profondità. Link.

Tornando al meglio della settimana, a distanza di pochi mesi dal lancio di Newton, Outline ha annunciato la disponibilità di un importante aggiornamento firmware con all’interno nuove funzionalità avanzate. Il programma di controllo remoto Dashboard (v1.6), tramite il quale è possibile controllare integralmente Newton, permette di effettuare l’upgrade del firmware con la massima sicurezza. Tra le feature troviamo l’inclusione di due layer di filtri IIR su ogni canale di input, oltre a due ulteriori layer di filtri su ogni output (in aggiunta ai quattro già esistenti), un IIR e un all-pass dedicato, entrambi con il grafico della risposta di fase visibile tramite Dashboard. I canali di uscita possono essere raggruppati per facilitare il controllo su più uscite simultaneamente (incluso il “flat” di gruppo con cui tutti i valori dei parametri all’interno del gruppo vengono riportati ai valori di fabbrica); inoltre è possibile creare collegamenti temporanei all’interno dei canali di input e output. News Link.

RCF presenta il nuovo subwoofer 9004-AS, un sistema ad alta potenza dotato di singolo woofer da 18” di ultima generazione, caratterizzato da un circuito magnetico al neodimio con bobina da 4″ e da un nuovo design estremamente funzionale e di qualità. L’amplificatore di nuova concezione offre prestazioni elevate sulle basse frequenze, mentre il case robusto rende questo prodotto ideale per il mercato rental e per le installazioni indoor e outdoor. L’amplificatore integra al suo interno un circuito DSP low-noise a 32-bit, gestibile tramite RDNet e che consente la regolazione di svariati parametri, tra cui polarità, ampiezza, timing ed equalizzazione. Tutte le possibilità di settaggio, controllo e le features avanzate sono contenute all’interno del software RDNet Networked Management, mentre gli encoder presenti sul pannello posteriore consentono la regolazione di volume e delay, oltre alla selezione dei preset. News Link.

Adam Hall ha inaugurato lo scorso 14 giugno il nuovo Experience Center presso la propria sede a Neu-Anspach (vicino a Francoforte, Germania), con una cerimonia esclusiva riservata clienti, partner industriali e dipendenti. Si tratta di un altro elemento fondamentale del concetto generale di azienda per le soluzioni tecnologiche per eventi, che mira a dare a più persone l’opportunità di implementare le loro idee creative, trasmettere emozioni e vivere insieme grandi momenti. Il tema d’ispirazione musicale su cui si sono incentrati i festeggiamenti è stato “Come Together” e non sono mancati gli show audio/luci, ospiti d’eccezione e artisti che hanno offerto uno spettacolo di livello internazionale. I discorsi del fondatore David Kirby e degli amministratori delegati Alexander Pietschmann e Markus Jahnel hanno completato la stravagante festa di inaugurazione. News Link.

Passiamo al mondo illuminotecnico con ADB, brand acquisito da Claypaky e che ha lanciato sul mercato una serie di prodotti innovativi come le fixture Klemantis e Oksalis, entrambi basati sulla tecnologia LED, così come la linea Lexpert con sorgente LED bianca e ideale per l’utilizzo in ambiente teatrale. Insieme alle nuove fixture, ADB propone anche un particolare software di gestione denominato Hathor, contenuto all’interno della nuova linea di console luci e caratterizzato da un’ottima affidabilità, e che dispone di una libreria di fixture continuamente aggiornata. ADB sta inoltre sviluppando una serie di video tutorial, e ha messo a punto un servizio di assistenza tecnica dedicato. Il lancio sul mercato della nuova Hator 2.0 è accompagnata da un nuovo logo e da una serie di premesse che sicuramente contribuiranno ad aumentare la notorietà di questa console. News Link.

In occasione dei propri 50 anni di attività, Spotlight ha dato origine a Hyperion, una nuova serie di proiettori professionali a LED da 300W ideali per installazioni di grandi dimensioni come teatri, studi cinema e televisivi e caratterizzati da un nuovo design e dalle forme più armoniche rispetto alle serie precedenti. Con prestazioni paragonabili a un 2000W alogeno, la serie Hyperion offre tutti i vantaggi del LED tra cui dimensioni più compatte e una ridotta generazione di calore. La sorgente della versione a colori utilizza inoltre un particolare a sei colori: ai tradizionali RGB combina l’aggiunta di diodi Ambra, Ciano e Lime, per una miscelazione ancora più precisa, uno spettro più ampio e con una curva più uniforme, con una luce bianca a temperatura colore variabile da 2700 K a 8000 K, e indice di resa cromatica minimo CRI 94 fino a CRI 97. News Link.

Chiudiamo con un interessante intervento svoltosi in occasione della LLB Expo (Ljud Ljus Bild) – che si tiene ogni due anni a Stoccolma, in Svezia – dove l’Ing. Norbert Tripp, direttore tecnico di Area Four Industries, ha svelato tutti i segreti dei tralicci e dei loro meccanismi interni.  All’interno di LLB Norbert Tripp ha infatti effettuato una presentazione dal titolo “I segreti dei tralicci” in cui ha messo a nudo tutti i dettagli tecnici relativi ai sistemi, travi su tralicci, orientamento a diamante, imbracatura e continuità dei sistemi di irrigidimento. Nonostante la statica sia vista spesso come una specie di magia e sia difficile da capire, Norbert ha cercato di spiegare in modo chiaro concetti e procedure chiave per permettere ai partecipanti di comprendere e assimilare le nozioni nel modo più semplice possibile. News Link.

Vai alla barra degli strumenti