La qualità di QSC allo Xerox Rochester International Jazz Festival

Quest’anno lo Xerox Rochester International Jazz Festival ha celebrato il suo diciasettesimo anniversario con un record di presenze di oltre 208,000 persone, che hanno affollato l’intera area durante i 9 giorni di festival in cui si sono esibiti vari artisti, tra cui Seal, Boz Scaggs, Alison Krauss, Brian Setzer e Tower of Power.

All’interno del festival, svoltosi da 22 al 30 Giugno, era presente un’area denominata Avangrid Foundation/RG&E Barclay Damon Fusion Stage, che ospitava artisti locali con un sistema di amplificazione totalmente QSC, inclusi gli altoparlanti K.2 e la serie KW, il sub attivo KW181 e mixer digitale compatto TouchMix-30 Pro.

I sub KW181 e i cabinet full range KW153 sono stati impiegati come sistema di amplificazione principale, mentre i K12.2 erano posizionati sul palco come monitor, con un KS212C e un K10.2 per il drum fill e i monitor K8.2 come front fill. Chiude il setup il mixer TouchMix-30 Pro.

Sebastian Marino, di Audio Images owner ha dichiarato “Il sistema QSC ha svolto un ottimo lavoro all’interno di questa location, con un ottimo ascolto e un’ottima copertura sonora”

Il fonico Front-of-house Joe Barnes ha invece commentato, “Negli anni ho utilizzato diversi sistemi per questo palco e questa soluzione è stata la migliore di tutte. Il basso era stretto, le frequenze vocali estremamente naturali, mentre gli alti erano estremamente definiti e precisi. Si tratta di una location non semplice da amplificare, ma grazie ai prodotti delle serie K.2 e KW, combinati alle possibilità offerte dal mixer TouchMix-30 Pro, hanno permesso di realizzare un suono di alta qualità in modo rapido e semplice.”

Info: www.qsc.com
Info: www.exhibo.it

Vai alla barra degli strumenti