Da dBTechnologies il nuovo sistema line array attivo a 3 vie VIO L212

Ne avevamo parlato in un redazionale dedicato in occasione del recente tour di Caparezza, dove il nuovo sistema di dBTechnologies è stato messo a dura prova per tutta l’estate, prima del lancio ufficiale avvenuto pochi giorni fa.

VIO L212 rappresenta infatti il primo sistema line array dBTechnologies progettato per applicazioni touring di grandi dimensioni e capace di combinare coerenza di copertura, qualità sonora, lunga gittata e innovative soluzioni di rigging integrate che semplificano le operazioni di montaggio, set up e trasporto.

Il potente DSP del sistema attivo assicura una performance sonora particolarmente definita, accurata intelligibilità e un headroom di livello, con alti livelli di pressione sonora in un case estremamente compatto e leggero pur essendo un line array attivo 2×12”.

Principali caratteristiche:

  • Sistema line array attivo a 3 vie
  • 3200W RMS
  • SMPS (Switch Mode Power Supply) full range con PFC
  • Midrange caricati a tromba per una maggiore efficienza acustica e una copertura accurata e precisa.
  • Guida d’onda progettata per il massimo controllo di direttività delle alte frequenze.
  • DSP con filtri FIR a fase lineare
  • Compatibilità acustica con VIO L210
  • Scheda modulare con card RD-Net (di serie) o expansion card per audio digitale.
  • Tecnologia NFC™ + sistema di identificazione con LED frontale
  • System Test per diagnostica immediate sui trasduttori
  • IPOS (intelligent power-on sequence)
  • Raincover magnetica in gomma di serie
  • Solo 54.4 Kg a modulo
  • Inclinometro integrato

VIO L212 è un sistema line array attivo a 3 vie equipaggiato esclusivamente con componenti al neodimio e dotato di 2 woofer da 12” (bobina 3”) collocati ai lati del box e capaci di restituire una accurata risposta in transiente e una riproduzione ben estesa e controllata delle frequenze più basse. La sezione mid-range (4 woofer da 6,5” e bobina da 2”) si trova al centro del cabinet in configurazione con caricamento a tromba che contribuisce a migliorare drasticamente l’efficienza acustica del sistema. Infine i 2 driver a compressione da 1,4” sono stati montati dietro una guida d’onda il cui disegno contribuisce a creare un fronte d’onda cilindrica, a tutto vantaggio della intelligibilità e della gittata del sistema.

Ogni modulo VIO L212 monta 2 amplificatori Digipro G4® Classe D da 1600W per un totale di 3200W RMS a modulo. L’alimentazione Switch Mode è equipaggiata con PFC (Power Factor Corrector), che ne aumenta l’efficienza limitando i consumi, garantisce prestazioni stabili anche in caso di fluttuazioni, e assicura compatibilità in tutti i paesi con voltaggi da 90 V a 256 V 50/60 Hz . Inoltre, l’alimentatore è in grado di proteggere il modulo amplificatore da eventuali danni dovuti a picchi di corrente fino a 380V.

IPOS (Intelligent Power-On Sequence) è una tecnologia esclusiva del modulo amplificatore del VIO L212. Si tratta di un circuito che protegge la sequenza di accensione delle singole unità in un array: in questo modo, ogni unità si accende ad un preciso momento, limitando l’afflusso di corrente anche in presenza di molte unità. Il modulo preamplificatore è provvisto di slot modulare per card di espansione: di serie, VIO L212 monta la card RD Net che abilita il sistema al controllo remoto tramite software Aurora Net.

Il preamplificatore è predisposto a futuri upgrade per comunicazione via protocollo AoIP Audinate Dante . A questo scopo VIO L212 è equipaggiato con sensori di prossimità NFC e LED frontali che permettono di indentificare la posizione di ogni elemento e associarlo agli appositi oggetti nel software di controllo Aurora Net. Il modulo amplificatore permette anche di effettuare un auto test sui trasduttori per verificarne lo stato prima e dopo l’uso e verificare l’impedenza in tempo reale: uno strumento semplice che permette all’utilizzatore un controllo costante sull’affidabilità del PA.
Inoltre il preamplificatore è dotato di isolamento ottico digitale, che evita l’accoppiamento delle masse audio, impedendo di fatto ogni eventuale rumore creato dalle differenze di potenziale.  La porta USB permette di aggiornare il firmware e avere accesso ai dati di telemetria e diagnostica.

Analogamente ai sistemi più piccoli della famiglia VIO, L212 è dotato del peculiare sistema di rigging a 3 punti che semplifica e sveltisce le operazioni di montaggio. I due punti di aggancio frontali permettono la connessione dei moduli da qualsiasi angolazione e con un solo gesto. La meccanica posteriore permette di impostare l’angolazione fra due moduli prima di sollevarli: sarà la meccanica stessa a bloccare il moduli alle angolazioni desiderate durante l’appensione.
L’angolo fra i singoli elementi può essere impostato direttamente sul carrello dedicato DT- VIOL212 che può alloggiare fino a 4 moduli. Lo stesso carrello può fungere da solida base in caso di configurazioni in stack grazie ai piedini accessori EFK-1 che permettono di fissare il carrello a terra. È disponibile anche il dolly DO-VIOl212 per il trasporto dei singoli cabinet.

Il flybar dedicato DRK-212 è provvisto di 2 ganci, consentendo la massima precisione nell’inclinazione dell’array. DT-DRK212 è il carrello per trasportare e alloggiare 2 flybar e diversi cavi. L’adattatore TF-VIO2 consente poi l’appendimento di moduli VIO L210 come downfill sotto a un array di VIO L212, per un array ibrido perfettamente compatibile sia dal punto di vista meccanico che dal punto di vista acustico.

Il cabinet di VIO L212 è realizzato in multistrato rinforzato da un finish in poliurea e provvisto di 2 maniglie per lato e cover magnetica in gomma per proteggere il modulo amplificatore da pioggia e umidità. Il team di sviluppo dBTechnologies ha saputo contenere il peso totale del cabinet a soli 54.4 Kg: caratteristica da non sottovalutare nella valutazione dei costi totali di trasporto e stoccaggio del PA.

VIO S218, il Subwoofer attivo bass reflex è il partner perfetto di VIO L212 in applicazioni di rinforzo sonoro di grandi dimensioni. Una configurazione acustica a doppio woofer caratterizzata dalla massima efficienza, coadiuvata da un potente DSP e il massimo controllo in remoto in tempo reale per una performance sonora precisa e impattante.

Caratteristiche principali:

  • 2×18”woofer al neodimio
  • 3200W RMS
  • Alimentazione SMPS Full range con PFC
  • Alimentazione resistente fino a 380V
  • Range di frequenza che scende fino a 8 Hz -6dB
  • Scheda modulare con card RD-Net (di serie) o expansion card per audio digitale.
  • Delay a bordo fino a 9,9ms (58ms via Aurora Net)
  • Pulsante Cardioid
  • NFC™ + LED frontale per identificazione dei singoli elementi
  • Auto test sui trasduttori per diagnostica
  • IPOS intelligent power-on sequence
  • Completa compatibilità con gli accessori di VIO S318

Equipaggiato con 2 woofer da 18” accoppiati in un voluminoso cabinet in configurazione bass reflex, VIO S218 garantisce prestazioni sonore vigorose e un punch deciso anche nelle frequenze più basse, in una gamma che si estende verso il basso fino a 28Hz.
Il potenziale acustico del sub è guidato da 2 amplificatori in Classe D Digipro G4 ® per un totale di 3200 W RMS. L’alimentazione SMPS è provvista di PFC (Power Factor Corrector) e l’alimentatore protegge da danni gli amplificatori in caso di picchi indesiderati a 380 V. Presente anche la tecnologia IPOS (Intelligent Power-On Sequence) che permette di proteggere la sequenza di accensione delle singole unità di un PA e lo slot modulare per card di espansione con già presente la card RD Net che abilita il sistema al controllo remoto tramite software Aurora Net. Anche i sub S218 è sono Dante ready.

Il modulo delay integrato permette di impostare direttamente dal sub fino a 9.9 ms di ritardo con step di 0.1 ms, mentre un massimo di 58 ms di ritardo può essere impostato via software Aurora Net.
Il pulsante cardioid processa automaticamente il sub retroverso in configurazioni stack a gradiente invertito, in modo da ottenere la massima cancellazione del suono nell’area retrostante l’array di sub.

Il cabinet è rinforzato da una robusta copertura in poliurea ed è dotato da 4 maniglie in alluminio per lato. Il modulo amplificatore è sempre protetto da pioggia e umidità grazie al raincover integrato. Il dolly transport DO-VIO S318 permette il trasporto di 3 sub simultaneamente, su ruote o su muletto. In alternativa al dolly, il sub può essere trasportato singolarmente montando le apposite ruote sul pannello posteriore.

Info: www.dBtechnologies.com

Vai alla barra degli strumenti