Intervista a Giuseppe Angilello, nuovo Sales Manager di Riedel

Come avrete sicuramente letto all’interno delle pagine di ZioGiorgio, di recente Riedel Communications ha annunciato la nomina di Giuseppe Angilello come nuovo Sales Manager per il mercato italiano.
Si tratta di sicuro di una mossa strategica che denota la propensione di Riedel per una sempre maggiore crescita, oltre ad un’occasione per noi di poterci confrontare con un nuovo esponente del settore, alle prese con il “difficile” mercato Italiano.

Abbiamo quindi colto l’occasione per fare qualche domanda a Giuseppe Angilello in merito alle strategie, ma prima di tutto qualche info utile su di lui.
Giuseppe inizia la sua carriera professionale più di 10 anni fa. Dopo aver completato il suo percorso di studi informatici e intrapreso la carriera universitaria in Marketing e Comunicazione diventa un membro attivo del progetto “Rosso Alice” di Telecom Italia. Al termite della specializzante in Sales&Management al MIP entra a far parte dell’azienda Avid Technology come Business Developer. La sua esperienza in Avid lo porta a riorganizzare le politiche commerciali nazionali, la rete di distribuzione e le attività di vendita strategiche, ricevendo anche importanti riconoscimenti europei per i risultati ottenuti. Da pochi mesi è entrato a far parte di Riedel Communications nel ruolo di Sales Manager per l’Italia.

ZioGiorgio.it: bentrovato Giuseppe, vuoi descriverci nello specifico il tuo ruolo e la tua mansione in Riedel?

Giuseppe Angilello: sono entrato a far parte di Riedel Communications a Giugno di quest’anno come Sales Manager Italy. Nell’ottica di una forte espansione, Riedel ha deciso di investire su una figura professionale locale e consolidare la sua presenza anche su territorio italiano. Mi occupo di seguire e sviluppare il business nazionale con una particolare attenzione alle attività dirette con i clienti. A differenza degli anni precedenti, puntiamo ad avere una presenza capillare e ad essere un punto di riferimento nei mercati Broadcast, Corporate, Eventi Live e progetti speciali.

ZioGiorgio.it: come è nata l’esigenza di Riedel di avere una sede italiana e come valuti il mercato italiano in base alla tua esperienza?

Giuseppe Angilello: il mercato italiano per noi merita un’attenzione tale da non poter essere demandato alle sporadiche richieste. È un mercato florido che ha un grande potenziale di crescita e che, nel corso degli anni, ci ha permesso di raggiungere importanti traguardi. Negli anni precedenti, grazie al supporto de colleghi Europei e dei nostri partner locali, abbiamo consolidato un buon risultato in termini di business ma ci siamo resi conto che una filiale italiana avrebbe dato la giusta riposta ad un mercato che cambia rapidamente … Stiamo attraversando un cambiamento epocale importante, una fase innovativa di transizione tecnologica: dai tradizionali sistemi di trasporto dei segnali audio/video si passa al concetto di IP, Remote Production e infrastruttura di routing decentralizzata. Siamo contenti di poter partecipare attivamente a questo cambiamento con lo sviluppo delle nostre soluzioni Intercom (Artist, Bolero) e Media Networks (Mediornet), che vanno nella direzione di standard industriali di alto livello.

ZioGiorgio.it: da chi è formato il team in Italia? C’è un reparto tecnico a supporto?

Giuseppe Angilello: avendo iniziato da pochi mesi ad espandere la nostra presenza anche sul mercato nazionale, ad oggi il team italiano è formato dal sottoscritto che ne cura lo sviluppo Marketing e Commerciale. Riedel è un’azienda in forte espansione e nell’ultimo anno è cresciuta del circa 30%. Quindi non escudo un aumento di risorse anche in Italia. Abbiamo un pool di professionisti altamente specializzate in tutta Europa che garantisce il supporto, la consulenza e lo sviluppo dei progetti, garantendo tempi rapidi di risposta, assistenza e risoluzione di eventuali criticità. A mio diretto supporto c’è il team del Sud Europa composto da Maribel Roman (General Manager South Europe) e Adrián Lorenzo (System Consultant South Europe).

ZioGiorgio.it: quali sono le strategie e gli obiettivi per il futuro?

Giuseppe Angilello: l’obiettivo che ci poniamo è quello di essere un supplier di riferimento. Ad oggi, giusto per citare alcuni esempi, le nostre soluzioni sono utilizzate in molte applicazioni: dai sistemi di comunicazione per grandi eventi come Formula 1, Giochi Olimpici, Mondiale di calcio, Eurovision Contest Festival e eventi Redbull fino ai sistemi di trasporto, processing e Routing dei segnali audio/video per regie, mezzi mobili, studi e altro ancora. Con l’avvento del nuovo sistema wireless BOLERO anche nella versione Stand-alone ci siamo aperti ad una integrazione totale delle comunicazioni wireless garantendo qualità e funzionalità assoluta. Questo ci permetterà di inserirci in maniera trasparente anche in contesti tecnologici diversi e abbiamo già in programma diversi eventi a supporto dei clienti e stiamo programmando un importante evento/workshop prima di fine anno.

Giorgia Turri
ZioGiorgio team

© 2001 – 2018 NRG30 srl. All rights reserved

Vai alla barra degli strumenti