Relevé Spot: qualità e innovazione nella nuova testa mobile LED di ETC

ETC ha di recente introdotto sul mercato Relevé Spot, la sua prima testa mobile con sorgente a LED pensata per l’utilizzo in ambito teatrale ma ideale per molteplici applicazioni. La lunga esperienza di ETC nello sviluppo di prodotti per il teatro e l’intensa ricerca sull’utilizzo delle sorgenti LED hanno dato vita a questa nuova testa mobile per molti aspetti innovativa e dotata di molte feature particolari.

I punti di forza di questo nuovo prodotto sono molti, a partire dal sistema di miscelazione colore RGIL (Red Green Indaco Lime) ereditato in parte dalla serie ColorSource e capace di dare vita a colori saturi con diverse temperature colore (2700 K – 7000 K).

La ruota Ani-gobo

Presente inoltre l’innovativa ruota Ani-gobo da sei slot, ideale per la creazione di una vasta gamma di effetti come fuoco, acqua, foglie e altro ancora, tutti a rotazione continua con passaggio tra i diversi gobos senza interruzioni, e la funzionalità Whisper Home che permette di effettuare le calibrazioni di pan e tilt o il semplice home reset con un movimento minimo ed estremamente silenzioso.
Completano le caratteristiche lo zoom 18-54°, frost variable e preciso che emula i più comuni filtri teatrali e l’estrema silenziosità dell’apparecchio. Inoltre Relevé Spot può essere comandato tramite protocollo DMX e funziona in due modalità: Standard  a 20 canali e Direct a 25 canali.

La sorgente, formata da 54 LED Lumiled LUXEON®, è in grado di esprimere un fascio da 6000 lumen con un’efficienza pari a 33 lumen/watt, in prospettiva anche delle possibili nuove direttive europee che potrebbero imporre un aumento dell’efficienza delle sorgenti luminose anche in ambito entertainment.
ETC – che con lo sviluppo dei LED ha da subito focalizzato la propria attenzione proprio sul risparmio energetico – è riuscita con Relevé Spot ad ottenere un rapporto lumen/watt al pari di quelli che potrebbero essere in nuovi standard dettati dall’UE.

Info: www.etcconnect.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti