dBTechnologies amplifica l’edizione 2019 di Sanremo

dBTechnologies era presente in occasione del festival musicale più famoso di Italia con il proprio line array VIO L210 e il subwoofer VIO S118 della serie VIO. Il sistema è stato scelto per sonorizzare il Teatro Ariston di Sanremo, che ha ospitato come ogni anno le novità e le celebrità più importanti dello scenario nazionale e internazionale. dBTechnologies torna ancora a calcare il palco dell’Ariston con la serie VIO per il secondo anno consecutivo.

Sfondo di questa avventura è il Teatro Ariston nella cittadina di Sanremo, celebre per i fiori, le ricchezze e le bellezze paesaggistiche incontaminate, il quale è probabilmente il teatro più celebre di tutta Italia: costruito negli anni ’60, è stato considerato a lungo una struttura immensa e maestosa, stupefacente per la tecnologia adottata all’epoca della sua realizzazione; oggi il Teatro è considerato l’habitat naturale del jet-set nazionale e internazionale, oltre che una vera e propria icona dell’italianità nel mondo.

L’estrema versatilità di VIO L210 unita alla potenza e alla qualità del suono, ha garantito una resa acustica ideale. La configurazione del sistema mostrava una composizione articolata e complessa che ha tenuto conto delle particolari caratteristiche architettoniche della venue, tra gallerie e corridoi iscritti all’interno del corpo centrale dell’edificio e l’area dell’ingresso principale, anch’essa importante, in quanto dedicata al red carpet frequentato da fan, vip e stampa specializzata.

Il PA era costituito da 16 VIO L210 (8 per lato) per il main L/R, 16 VIO L210 (8 per lato) per la galleria, 4 VIO L210 (2 per lato) per il delay sotto la galleria, 2 VIO L210 per la galleria centrale e 3 VIO L210 (appesi al centro sul fronte palco) per le prime file.

Per quanto riguarda le basse frequenze, sono stati impiegati 6 VIO S118 (3 per lato) in configurazione cardiode per il PA principale e 2 VIO S118 (1 per lato) per la galleria.

Un’altra configurazione era dedicata all’entrata del Teatro Ariston, al fine di fornire la sonorizzazione anche all’area del red carpet con 4 VIO L210 + 2 VIO S118 (2 per lato in ground stack).

L’edizione numero sessantanove del Festival di Sanremo ha portato sul palco del Teatro Ariston ventidue artisti scelti e due vincitori di Sanremo Giovani, che si sono sfidati sotto lo sguardo di milioni di spettatori e quello di una giuria attentissima, che ha esaminato circa trecento candidature per privilegiare gli artisti dotati di un’identità artistica definita e riconoscibile. La serata è stata condotta da Virginia Raffaele e dal poliedrico comico-umorista Claudio Bisio, che con il celebre Claudio Baglioni, già Direttore Artistico dell’edizione precedente, hanno guidato le cinque intense serate in diretta sul canale nazionale RaiUno, per quello che lo stesso Baglioni ha definito “evento musicale e spettacolare raccontato dalla televisione”: una grande festa artistica e mediatica che quest’anno ha registrato nell’ ultima puntata conclusiva una media complessiva di 10,6 milioni di spettatori con uno share del 56,5%.

Il successo della VIO Series è avvalorato dalla scelta di utilizzare il medesimo set up anche per Sanremo Young, trasmissione condotta da Antonella Clerici e dedicata ai più giovani talenti, anch’essa trasmessa in diretta da RaiUno ogni venerdì per le cinque settimane successive alla conclusione del Festival della Canzone Italiana.

Info: www.dBTechnologies.it

Vai alla barra degli strumenti