Newton di Outline integra Smaart API

NEWTON di Outline – la nota piattaforma di elaborazione audio basata su tecnologia FPGA e progettata per essere il fulcro della gestione e del controllo dei sistemi audio complessi in applicazioni touring, broadcast ed installazioni fisse – offre sofisticate funzionalità di routing e DSP. Può accettare contemporaneamente i segnali provenienti dai diversi protocolli digitali multi-canale, gestendo sia il processamento che la sincronizzazione, aspetti quanto mai fondamentali in qualsiasi tipologia di sistema audio moderno, nel live e non solo in quello esoterico, ma anche in tutte le nuove installazioni che includono sempre più le nuove tecnologie digitali. Tutto in una singola unità rack.

L’architettura del sistema è basata su FPGA e comprende algoritmi per la conversione della frequenza di campionamento, sia in modalità sincrona (SSRC) che asincrona (ASRC), di altissima qualità e caratterizzati da una gamma dinamica particolarmente ampia e distorsione estremamente contenuta. Newton supporta fino a 15 opzioni di scelta per la sorgente di clock di sincronizzazione – con la possibilità di gestione della ridondanza a tutela del sistema – e un numero praticamente illimitato di filtri, i quali utilizzano l’innovativa tecnologia di filtraggio WFIR, proprietaria Outline (domanda di brevetto depositata), offrendo così all’utente uno strumento di equalizzazione preciso ed efficace grazie ai filtri a coseno rialzato.

La nuova versione del firmware (v.95) e del software (v1.9) per Newton introduce nuove ed interessanti novità.

Integrazione con Smaart API
Da oggi è possibile gestire in modo più rapido e semplice i dati di misurazione Smaart, permettendo di visualizzarli all’interno dell’ambiente software Outline Dashboard (scaricabile da App Store qui), sovrapponendo una curva misurata al relativo EQ di un canale processato da Newton.

Karen Anderson, CEO di Rational Acoustics, ha dichiarato “Outline ha svolto un lavoro eccezionale nell’utilizzare le Smaart API per integrare i dati di misurazione Smaart nell’ultima versione del loro software di controllo Dashboard. Questa integrazione sottolinea l’impegno di Outline nel fornire ai propri clienti strumenti audio professionali potenti e lungimiranti e siamo entusiasti di vedere Newton/Dashboard aggiunto all’elenco sempre crescente di prodotti abilitati alle API Smaart.”

Funzione ‘Direct Transfer’
Mentre l’integrazione delle API è dedicata agli ambienti in cui viene utilizzato Smaart, questa nuova funzione di trasferimento diretto offre un modo comodo ed alternativo per inviare dati a qualsiasi software o sistema di misurazione di terze parti. Viene infatti facilitata l’operazione di invio dei canali oggetto di misura, prendendo i segnali sia ‘pre’ che ‘post’ equalizzazione, indirizzandoli direttamente verso software o sistemi di misurazione esterni attraverso le uscite hardware definite dall’utente.

Funzione ‘Group Overview’
Una nuova funzione denominata ‘Group Overview’ (panoramica di gruppo) consente agli utilizzatori di vedere come le modifiche apportate ai parametri di gruppo influenzano i singoli canali. Ogni canale può essere utilizzato contemporaneamente fino ad un massimo di quattro gruppi separati. Questa nuova funzione fornisce informazioni dettagliate in modo molto semplice e intuitivo.

Dante failover – implementazione con soglia impostabile
Si può ora scegliere tra due diverse soglie di sensibilità (alta e bassa) per adattare al proprio contesto la soglia di “failover” per il protocollo Dante™.

Tablet mode
Questa modalità permette, tramite iPad o qualsiasi tablet PC, di interagire con il software Outline Dashboard attraverso TeamViewer o VNC.

Newton è disponibile in tre versioni: Newton 16, Newton 16 + 4 e Newton 16 + 8.
Newton 16 offre connessioni di segnale simultanee su Dante™ (conforme AES67), AES3, MADI Optical e MADI Coaxial, con la capacità di elaborare contemporaneamente 216 ingressi e 216 uscite, con 16 canali in ingresso e 16 in uscita di full-processing. Tutti i segnali ricevuti, così come quelli elaborati da Newton possono essere gestiti ed indirizzati utilizzando una qualsiasi delle interfacce audio disponibili, grazie alle funzionalità di “Pickoff-Point” e “Direct Output”. Per esempio sarà possibile ricevere segnali su MADI, elaborarli e quindi trasmetterli a più amplificatori su Dante ed avere le uscite AES3 come backup.
Newton 16 è un dispositivo interamente digitale mentre Newton 16 + 4 e Newton 16 + 8 aggiungono la possibilità di gestire 4 o 8 ingressi e, rispettivamente, 4 e 8 uscite analogiche.
Tutte e tre le versioni di Newton condividono la stessa scheda madre ed è possibile eseguire l’aggiornamento da Newton 16 a Newton 16 + 4 o Newton 16 + 8 anche in un secondo momento.

Info: newton.outline.it

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti