Laser Entertainment e il fantasma di Lorenzo Rufolo fanno rivivere la magica location amalfitana

Villa Rufolo è una dimora storica situata lungo la riviera Amalfitana con una storia di mille anni e tanti visitatori che arrivano in visita da ogni parte del mondo. Una location che ha visto negli anni la presenza di molti personaggi illustri, da Wagner a Reid, da Boccaccio a Escher, che rivivono insieme alla Villa stessa grazie ai racconti del “fantasma” di Lorenzo Rufolo, attraverso una magica e suggestiva installazione multimediale.

Per il quarto anno è stata messa in scena una rinnovata installazione curata ancora una volta da Laser Entertainment di Milano che si è occupata di tutta la produzione, dalla progettazione fino all’installazione, passando per la creazione di contenuti video ad hoc. “Quest’anno, in seguito alle recente ristrutturazioni delle facciate Sud della Villa abbiamo pensato ed ideato un nuovo quadro e aggiornato i diversi capitoli precedenti, con un’installazione ancora più ricca di espedienti tecnici ed ancora più suggestiva” esordisce Alberto Kellner di Laser Entertainment. “Un lavoro piuttosto articolato che prevede videomapping 3d, holo3d, laser, luci, fontane luminose ed effetti speciali tutti sincronizzati tramite timecode che fanno rivivere la storia della Villa e ne valorizzano le meravigliose architetture”.

All’interno ed all’esterno della location sono stati infatti previsti dei “quadri” sui quali vengono proiettati contenuti video creati appositamente dal team Laser Entertainment, incluso un quadro speciale con diverso gradiente di trasparenza utilizzato per creare uno sbalorditivo effetto ologramma che fa apparire il padrone di casa Lorenzo Rufolo che accompagna il visitatore durante il viaggio.

Per la gestione tecnica di tutti i contenuti è stato previsto di un sistema Dataton Watchout che si occupa di distribuire il timecode in SMPTE ad una console MA Lighting per il controllo delle luci e un sistema Pangolin Beyond Ultimate dedicato agli effetti laser. Nello show sono previste anche delle fontane d’acqua, anch’esse in sincrono col resto dello spettacolo.

Di primaria importanza la scelta delle macchine utilizzate per la proiezione che devono assicurare una eccellente resa sia livello luminoso sia cromatico ed una comprovata affidabilità, dato che l’installazione sarà attiva per almeno un mese, salvo successive proroghe, fino al 3 Novembre, meteo permettendo… “Abbiamo utilizzato proiettori Christie serie J 3DLP da 20.000 ansi lumen, dei NEC 1DLP a tecnologia laser da 8000 e 5000 ansi lumen e dei BENQ 1DLP sempre a tecnologia laser da 6000 ansi lumen, macchine al top qualitativo e che ci garantiscono l’affidabilità che necessitano lavori di questo genere” fa sapere Alberto. Per la distribuzione dei segnali si è scelto di utilizzare la fibra ottica che ha veicolato tutti i segnali compreso il Time Code.

Per rendere fruibile il racconto ai visitatori, molti anche stranieri, è stato poi utilizzato il nuovo sistema di audio guida della Sennheiser, che ha garantito una qualità audio all’altezza in tutte le zone della location. “Come padrone di casa sono orgoglioso di avervi ospitato” dirà Lorenzo Rulfo in persona visualizzato come ologramma alla fine del fantastico viaggio…

Info: www.laserentertainment.it

Vai alla barra degli strumenti