MIR 2020: le prime anticipazioni

L’edizione 2020 di Music Inside Rimini, che si svolgerà dall’8 al 10 marzo prossimi, annuncia alcune importanti novità che si svilupperanno all’interno dei numerosi workshop e tra i palchi di Live You Play. Una serie di eventi che confermano l’attenzione di MIR per un palinsesto formativo sempre più ricco, alla ricerca di esperienze che permettano di vivere la tecnologia anche dal punto di vista emozionale.

Ecco qualche anticipazione relativa all’ampio panorama formativo.

Marco Balich, Chairman di Balich Worldwide Shows, Direttore ed Executive Producer di numerosi eventi internazionali e live show a livello mondiale, salirà sul palco dell’evento IEG con “Future is Illuminated”, un talk show unico nel suo genere sul mondo delle luci, capace di far rivivere al pubblico le emozioni che hanno segnato la storia dei grandi eventi.

AMG ARENA sarà invece uno spazio innovativo dedicato al mondo broadcast, dove potrete respirare l’ambiente della trasmissione live e conoscere gli strumenti dell’affascinante mondo del broadcast. I visitatori di MIR 2020 potranno toccare con mano tutte le tecnologie più evolute, dai video wall alla ripresa in Ultra HD con dispositivi di altissimo livello, fino alle gestione dei contenuti 4K. Inoltre, nel backstage verrà allestito un percorso interattivo e guidato di approfondimento sulle tecnologie che ruotano attorno al mondo dello show business, anche per mezzo di uno studio radiotelevisivo mobile (OB Van) e di un vero e proprio set cinematografico. Anche questa sarà un’occasione per approfondire le dinamiche, gli strumenti e le tecnologie che fanno parte dell’affascinante mondo del broadcast.

Altra novità è l’iniziativa Audio Vivo, l’incontro che mira a considerare gli aspetti audio relativi ad un concerto o un evento come un qualche cosa di vivo, tangibile, dinamico. La sessione avrà un approccio tecnico e pratico, e il tema sarà il setup, la gestione ed il mixing dei segnali audio in uno spettacolo da vivo. Lo sviluppo dei vari argomenti sarà affidato all’esperienza di tre figure di riferimento come Angelo “Pavarotti” Camporese, signal manager; Adriano Brocca, fonico di palco e Alberto “mente” Butturini, fonico FoH. Tre professionalità che mai come oggi risultano essere strettamente collegate e dipendenti tra loro, anche a causa della larga diffusione dei sistemi di trasporti digitali. Il corso offrirà una prospettiva fortemente pratica, che andrà al di là di parole e concetti tecnici che, ad oggi, i professionisti del settore conoscono o quantomeno potrebbero conoscere.

Al MIR si parlerà anche della programmazione dei sintetizzatori per la performance e la produzione, attraverso due workshop che tratteranno le tematiche Synth bass/lead (Timbriche, tecniche e scuole stilistiche nel dominio analogico), Synth polifonici (le soluzioni offerte dai principali marchi di distribuzione MidiWare: Moog, Arturia, Novation e altri) e Arpeggio e sequencer (gli automatismi per la performance in relazione all’effettistica onboard).

Info: www.musicinsiderimini.it

Vai alla barra degli strumenti