Al MIR TECH va in scena l’evento Audio Vivo

Tra gli eventi più attesi dell’imminente edizione di MIR TECH, il seminario Audio Vivo, una collaborazione tra Encore Agency e MIR con la media partnership di ZioGiorgio.it, e previsto nella giornata del 9 Marzo dalle 14:30 alle 16:30, che toccherà gli aspetti tecnici legati ad un concerto o un evento in genere con un approccio tecnico/pratico, in collaborazione con tre tra i migliori professionisti in circolazione: Alberto “Mente” Butturini, Adriano Brocca ed Angelo “Pavarotti” Camporese.

Creare un buon programma sonoro e garantire la riuscita di un evento dal punto di vista audio senza intoppi o malfunzionamenti sono gli obiettivi che qualsiasi professionista, a prescindere dalla grandezza e dall’importanza dell’evento, deve garantire. La corretta ripresa, la gestione ed il mixaggio dei segnali audio implica un lavoro che, mai come al giorno d’oggi, è fatto di collaborazione e confronto tra professionisti, ma anche tra tecnici e committenti, artisti compresi. Comprovate conoscenze tecniche, spiccate doti umane e una propensione al problem solving fanno la grande differenza nella maggior parte dei casi ed assicurano spesso i risultati migliori. Durante il seminario Audio Vivo il focus sarà proprio incentrato su questo aspetti, avvalendosi delle esperienze dirette dei relatori con esempi concreti e chiari. Non mancherà lo spazio riservato alle domande da parte del pubblico.

Ed eccoci ai relatori: un “signal manager” (Angelo “Pavarotti” Camporese), un fonico di palco (Adriano Brocca) e un fonico FoH (Alberto “mentre” Butturini), tre figure che, ognuno nel suo rispettivo ruolo, possono vantare un’esperienza unica e di altissimo livello non solo in Italia.

Alberto Butturini: un geologo mancato e chitarrista che un giorno è stato chiamato, un po’ per esigenza un po’ per caso, in un festival in quel di Verona, spinto dall’amico Giambattista Zerpelloni di Musical Box. Erano altri tempi e il settore era ancora in una fase “pionieristica”. Magicamente tutto andò nel migliore dei modi forse purché Alberto era un predestinato e ad oggi, per farla breve, può essere considerato il numero uno in Italia. Le sue collaborazioni sono infinite tra le quali ricordiamo Baglioni, Luciano Ligabue, Carboni, Marco Mengoni, Fiorella Mannoia, Elisa, Giorgia, Renga… Alberto “non ha mai sbagliato un colpo”, grazie ad un approccio concreto, molto musicale e semplice dei suoi mix che gli hanno permesso, come spesso evidenziato, di non perdere mai una parola del cantato.

Angelo Camporese: ad oggi è Technical Supervisor per il Service Agorà dell’Aquila. Comincia nel lontano 1983 con gli strumenti musicali per poi passare al mondo degli spettacoli dal vivo. Votato all’organizzazione tecnica degli eventi e al seguire costantemente il progresso tecnologico si specializza nei sistemi di trasporto dei segnali di varia natura, siano Analogici, Digitali o misti usati nel campo Audio, Luci, Video e automazioni. La sua curiosità, la preparazione tecnica e la proverbiale perizia nel progettare ed installare sistemi anche complessi di distribuzione audio hanno fatto sì che Angelo abbia partecipato attivamente a praticamente tutti gli show più importanti al mondo eventi di enormi: 120.000 spettatori dei vari Campovolo di Ligabue e Italia Loves Emilia o i 230.000 al Modena Park di Vasco Rossi piuttosto che le Olimpiadi di Rio 2016 con 3.600.000.000 persone che in Tv hanno seguito le varie Ceremonies oltre a quelli presenti nello Stadio del Maracanà.
Ma quello che ci interessa sviscerare ed analizzare con Angelo è proprio l’approccio al lavoro, indipendentemente dalla grandezza e dalla complessità del progetto, un modus operandi che permette al professionista del settore di prevedere inconvenienti (leggi ridondanze) e garantire sempre e comunque il regolare svolgimento dello show.

Adriano Brocca: la passione per la musica nasce a 10 anni, con lo studio del pianoforte. Entra nel mondo della musica professionale all’età di 23 anni dove inizia a lavorare per piccoli service e in studi di registrazione come produzione discografica. All’età di 25 anni entra a far parte del grande circuito come fonico live e da allora prosegue la sua carriera professionale con i maggiori artisti italiani, nelle maggiori trasmissioni televisive e nei più grandi eventi del panorama nazionale ed Internazionale (Pausini, Morricone, Ramazzotti, Biondi, Bersani, Paoli, Silvestri, trasmissioni come Rock Politik, Pavarotti and Friends…) Con Adriano sarà interessante anche capire gli aspetti “umani” legati al lavoro del fonico di palco, molto spesso il tecnico che deve lavorare più a contatto con l’artista…)

Media Partner dell’evento è il Network di ZioGiorgio che proprio per suo approccio e DNA ha sempre prediletto gli aspetti “pratici” di questo mestiere.

Ulteriori informazioni sul seminario e pre-accreditamento sono disponibili qui.

Info: www.musicinsiderimini.it

Vai alla barra degli strumenti