CLAIR BROTHERS entra al Metropolitan Opera di Filadelfia

Dal 2017 il The Metropolitan Opera di Filadeflia, da tutti conosciuto come “The Met“, ha subito diverse opere atte a ristrutturare sia l’architettura sia l’acustica del teatro nato nel 1908 grazie all’impresario Oscar Hammerstein.

I lavori della sala, che ha la capienza di 3.400 posti, non hanno tralasciato nemmeno il minimo dettaglio a partire dal design originale dell’intonaco, alle rosette dipinte in oro che si innalzano sul proscenio a 12 metri di altezza sopra il palcoscenico di 28 metri di larghezza.

Josh Sadd, ingegnere capo di Clair Brothers che ha partecipato ai lavori, descrive così la sua esperienza: “Come molti teatri nel mondo, anche il Met è stato costruito prima dell’avvento del sound reinforcement ed ha una acustica davvero eccellente. “

L’acustica originale, infatti, è stata progettata per le esibizioni non amplificate, il che ha reso il lavoro ancora più complicato in fase di progettazione. Sono state utilizzate soluzioni acustiche intelligenti, come quella di appendere delle tende per coprire le pareti laterali e di trattare il soffitto con dei pannelli fono-assorbenti.

Sadd aggiunge: “Quando si affronta un lavoro come questo, non si può mai sapere in anticipo come sarà il risultato finale a causa delle diverse variabili architettoniche.”

Il PA installato è un line array stereo di C12 di Clair Brothers, composto da 16 casse per lato; otto sub iS218 doppio 18″ appesi per lato e otto sub CS218 doppio 18″ sotto il palco.

Come rinforzo, sono stati installati dei front-fill di FF2 e delle casse kiTCurve12, come delay, posizionate ai lati inferiori della balconata, mentre 16 P8 sono state distribuite sulle pareti dietro le colonne e all’interno delle aree più in ombra. Tutti i diffusori sono stati poi allineati ed equalizzati per fornire una copertura con un suono chiaro costante e uniforme.

“In effetti”, descrive Sadd, “il posto con il miglior suono all’interno del teatro è l’ultima fila. Sono rimasto estremamente colpito da quanto sia intimo, naturale e chiaro. Non ti senti affatto lontano! “.

Nel dicembre del 2019 il Met ha compiuto il suo primo “nuovo” anno di attività con una grande programmazione inaugurata da Bob Dylan e che prevede già oltre 200 spettacoli nel 2020.

Info: www.clairbrothers.com
Info: www.prase.it

Vai alla barra degli strumenti