GLP X4 XL da ancora più potenza al balletto Dracula di Michael Pink

Il pluripremiato Lighting Designer David Grill ha un ricco trascorso negli ambiti teatro, danza, opera, TV e architetturale che lo hanno portato “dalla Grande Muraglia cinese alla Grande Palco del Radio City Music Hall.”, e che di recente ha scelto i prodotti GLP per mettere in scena una nuova produzione del balletto Dracula di Michael Pink – una rivisitazione della storia horror classica di Bram Stoker – al Civic Center Music Hall di Oklahoma City, USA.

“La produzione viene affittata a compagnie di balletto in tutto il mondo, e per ogni location cerco di adattare lo spettacolo in base alle fixture presenti sul posto”, afferma il LD. “Le GLP Impression X4 sono tra i pochi apparecchi che porto in tour, mentre il resto cambia a seconda del teatro.”.
Tuttavia, per le recenti esibizioni, la disponibilità del dispositivo era limitata, constringendo il LD a sostituire gli otto dispositivi X4 generalmente impiegati con lo stesso numero di X4 XL, noleggiati dalla rental Toucan Productions.

Con i suoi 55 LED RGBW ad alta potenza (ciascuno da 15W), accoppiato con una gamma di zoom 7 ° -50 °, X4 XL esprime un fascio intensa e coerente. X4 XL utilizza le stesse ottiche presenti nel X4 per un fascio ben definito, ed è stato questo il motivo principale per cui Grill ha optato per un numero identico di unità. “Poiché hanno un focus specifico, ridurre la quantità non era necessario”, afferma.

Con l’introduzione dei X4 XL, nelle scene più scure era necessario regolare sia il colore che i livelli di intensità, a causa della maggiore luminosità dell’X4 XL. Nelle scene più bianche, tuttavia, Grill ha effettuato scelte differenti. “Sono molto felice di avere a disposizione fixture più luminose che rendono l’aspetto di alcune scene molto più belle”, ammette. “Non ho avuto bisogno di preoccuparmi del colore e l’unica esigenza era quella di mantenere il LED lime, così da poter attenuare la saturazione del LED blu in modo più semplice e immediato”.

Info: www.glp.de

Immagini: Oklahoma City Ballet. Crediti come da didascalie

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti