Arriva la nuova release Eos v3.0 con Augment3d

ETC ha ufficialmente rilasciato il software Eos v3.0, introducendo di fatto la possibilità di programmazione in ambiente tridimensionale e il controllo della realtà aumentata. Questo aggiornamento segna l’integrazione ufficiale del tanto atteso toolkit Augment3d in Eos. Con Augment3d, gli utenti possono programmare dispositivi mobili con una velocità e una facilità senza precedenti, visualizzare i loro comportamenti in un modello importato e persino posizionare le luci con un semplice tocco sul proprio smartphone in realtà aumentata. Oltre 5.000 utenti beta hanno testato il software negli ultimi mesi e il loro feedback ha contribuito a creare uno dei nuovi set di funzionalità Eos.

Il nuovo software funziona in modo nativo su tutti i più recenti hardware della famiglia Eos e può essere utilizzato con il software ETCnomad su Mac e PC. Tutti coloro che desiderano apprendere il software possono scaricare gratuitamente l’ultima release di ETCnomad e utilizzare lo spazio di programmazione Augment3d per creare progetti di design virtuali in modalità offline. ETC ha anche creato un file di presentazione per aiutare gli studenti a utilizzare Augment3d per conoscere l’illuminazione.

Se il potenziale educativo di Augment3d sembra perfettamente sincronizzato per l’attuale momento di apprendimento a distanza, le applicazioni professionali risultano ancora più potenti. Augment3d supporta oltre 50 diverse estensioni di file 3D per importare location o modelli, oltre alla compatibilità con Vectorworks tramite un apposito plug-in.
Una volta creato il proprio rig virtuale, Augment3d offre una serie di nuovi strumenti per rendere ancora più semplici le operazioni di puntamento e il cueing. È possibile eseguire il focus di un dispositivo mobile o statico con un semplice tocco. E’ possibile inoltre attivare la visualizzazione del fascio luminoso per trascinare i fasci luminosi in posizione utilizzando gli strumenti di messa a fuoco e quindi mantenere la loro spaziatura mentre vengono spostati più dispositivi insieme. Presente anche la possibilità di puntamento dal punto di vista dell’apparecchio per ottenere una vista dal punto di vista di un elettricista. Una nuova modalità “Staging Mode” fornisce un’alternativa ai mode “Live” e “Blind”, permettendo di visualizzare in anteprima e modificare i propri look prima di registrarli o riprodurli. Un nuovo keycap “Staging Mode” per la console è disponibile sul sito Web di ETC.

Le app remote iRFR e aRFR focus di ETC ora vantano anche la nuova funzione “Wand” per la realtà aumentata. Dopo aver scansionato un target posizionato nello spazio, è possibile selezionare le luci utilizzando la fotocamera del telefono e controllare l’intensità e lo zoom.

L’interfaccia grafica utente (GUI) è stata sottoposta a un’importante revisione con nuove funzionalità di gestione del display che consentono di trascinare e riorganizzare le varie tab. Sono state inoltre aggiunte informazioni aggiuntive ai display Fader, Palette, Preset e Gruppi. Gli utenti che lavorano in applicazioni video possono ora attivare o disattivare le sovrapposizioni di riferimento opzionali sul color picker per agevolare la scelta dei colori compatibili con la fotocamera.

Il software introduce anche nuovi strumenti per lavorare con gli effetti, dispositivi multi sorgente, parametri dei dispositivi e altro ancora. Eos v3.0 offre un maggiore controllo sugli effetti “random” con diverse opzioni.

Per saperne di più e scaricare Eos v3.0 è possibile visitare la pagina etcconnect.com/eos.

Info: www.etcconnect.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti