AirLink: la nuova proposta di Link per una sanificazione “spettacolare”

Alla luce dei cambiamenti causati dalla pandemia in corso che di fatto hanno penalizzato – tra le altre attività – in modo pesante il mondo degli eventi dal vivo, Link ha cercato fin da subito valide soluzioni per una ripartenza in sicurezza con una sistema studiato e progettato per la disinfezione e sanificazione degli ambienti: AirLink.
La case history che vi condividiamo, racconta di un prodotto che si basa su una tecnologia ampiamente utilizzata dell’azienda ActiveTek di cui Link è distributore ufficiale per l’Italia.

Il momento storico…

Il 2020 verrà ricordato per la pandemia globale, un’emergenza sanitaria che ha piegato Stati ed economie senza risparmiare il settore degli eventi. Vita sociale ed assembramenti sono stati quasi subito nell’occhio del ciclone e gli eventi hanno subito una stretta decisa che probabilmente verrà gradualmente allentata nel corso del 2021, un anno che, grazie all’introduzione dei vaccini, si apre con buone prospettive.
Durante i mesi più difficili del 2020 il team Link ha voluto fortemente concentrare i propri sforzi al fine di trovare soluzioni reali e concrete per affrontare questa emergenza senza precedenti e contribuire in maniera sensibile ad una ripartenza degli eventi dal vivo, proponendo nuovi business e formando il mondo dei tecnici dello spettacolo – fermi da mesi – a trovare nuove specializzazioni e nuove nicchie di mercato che nel prossimo futuro saranno certamente oggetto di grandi attenzioni.

Sicurezza e sanificazione degli ambienti…

Link lavora da sempre nel settore del Professional Entertainment e in molti anni di attività ha accumulato una grande esperienza nel campo delle installazioni curando direttamente – o attraverso la fornitura dei prodotti e tecnologie – cablaggi e impiantistica per tutto ciò che è audio, video e luce professionale. L’azienda ha intuito fin da subito quanto fosse importante la sicurezza delle venue, considerando la sanificazione degli ambienti e dell’aria, requisiti molto dibattuti già oggi e probabilmente destinati a diventare obbligatori in futuro.
Il reparto R&D si è quindi messo all’opera studiando le possibili soluzioni al problema, identificando in una tecnologia dell’azienda americana ActiveTek – di cui Link è distributore ufficiale per l’Italia – la giusta piattaforma di partenza per sviluppare i prodotti AirLink.

Si parla di un sistema scalabile e customizzabile, interamente progettato e gestito da Link, che risolve in maniera concreta e definitiva la necessità di teatri, cinema, sale da concerto, di fornire al pubblico un’aria pura, sanificata e priva di agenti patogeni pericolosi per la salute, non ultimi virus e batteri.

“Dopo periodo di iniziale sconforto dovuto alla chiusura totale del nostro settore, tutto il team di Link ha reagito meravigliosamente” commenta Marco Piromalli, AD di Link.
“Ci siamo messi intorno ad un tavolo per capire come potesse essere il mondo degli eventi nel post pandemia ed abbiamo compreso molto presto quanto la gestione della sicurezza negli spazi al chiuso sia uno degli argomenti centrali. Ci siamo chiesti quale contributo potevamo dare noi come azienda affinché tutto il nostro settore potesse ripartire quanto prima e come potevamo sfruttare la grande conoscenza nel mondo dell’impiantistica” continua Marco. “Abbiamo cominciato a pensare ad un sistema in grado di purificare e controllare la qualità dell’aria che respiriamo, già oggi uno tra gli aspetti più importanti e delicati da gestire, e dopo mesi di studio serrato oggi siamo orgogliosi di poter presentare AirLink, un prodotto destinato a rappresenta una vera e propria rivoluzione!”.

La tecnologia alla base…

Alla base dei sistemi proposti da Link troviamo la tecnologia RCI (Radiant Catalitic Ionization), ben conosciuta e utilizzata da tempo e della quale la NASA ha fatto largo uso nelle spedizioni aerospaziali, proprio per garantire la qualità dell’aria agli astronauti in orbita. Link ha ricercato ciò che di meglio il mercato mondiale potesse offrire ed ha individuato il partner giusto nell’azienda americana ActiveTek Environmental, che detiene il brevetto ActivePure, prendendone la distribuzione in Italia.
Da questa base di partenza il team di ingegneri di Link si è messo al lavoro al fine di proporre una serie di soluzioni col chiaro obiettivo – come da suo approccio – di seguire il cliente in ogni fase del lavoro, dalla progettazione fino alla messa in opera del sistema tenendo sempre ben a mente le specifiche esigenze del cliente e le particolarità del mondo dello spettacolo e dell’integrazione, settori che l’azienda ha imparato a conoscere in oltre trent’anni di esperienza diretta.

La tecnologia RCI (Ionizzazione Catalitica Radiante) si basa sullo stesso processo di ionizzazione creato dalla luce del sole. Minuscole molecole di ossigeno e acqua, presenti nell’aria, entrano nell’unità di depurazione e passano attraverso una matrice a nido d’ape, composta da materiali selezionati per la capacità di reazione fotocatalitica; qui vengono irradiati da una lampada, che emette luce ad una particolare frequenza nello spettro UVC. All’interno le molecole sono trasformate in potenti ossidanti, ma innocui sulle persone. La combinazione tra i raggi UV, metalli rari e nobili scelti per la struttura e il passaggio dell’aria, introduce ioni superossidi (O+) che si legano alle molecole d’acqua (H2O), normalmente presenti nell’aria.
Si ottiene così una concentrazione di perossido d’idrogeno (H2O2) che decontamina in modo attivo l’aria e conseguentemente tutte le superfici ad essa esposte.
Una volta rilasciate, le molecole trasformano l’aria in un agente benefico e sanificante. Il sistema di sanificazione RCI è stato scelto per garantire un’aria che abbia un effetto sanificante attivo ed è basata sull’arricchimento dell’aria con Perossido di idrogeno (H2O2), in una specifica concentrazione. La corretta installazione garantisce valori idonei al processo di sanificazione e molto al di sotto della soglia di nocività per l’uomo.

Il grande risultato ottenuto della tecnologia messa a punto da ActiveTek  deriva dalla capacità di riuscire a contenere le concentrazioni di H2O2 in un quantitativo tale da essere completamente tollerato dalle piante e assolutamente innocuo per l’uomo, ma efficace per sanificare gli ambienti.

Activepure elimina rapidamente il 99,9% del virus SARS-Cov-2. Studio condotto attraverso test di laboratorio militari conformi alla FDA. Oltre ai virus il sistema è in grado di eliminare miceti, muffe, COV, IPA, odori in genere, microrganismi patogeni ed allergeni (quali gli acari della polvere…) significa anche mantenere un ambiente molto più salubre ed alzare la qualità dell’aria degli ambienti trattati con tutto ciò che questo può significare in termini di diminuzione dei rischi sanitari e, in maniera indiretta, dei costi.

Come è composto il pacchetto…

AirLink è un sistema di sanificazione dell’aria fatto da diversi elementi scalabili e completamente customizzabile che può essere implementato su sistemi di riscaldamento già esistenti oppure fornito attraverso moduli stand alone. La cosa più importante è che, qualsiasi sia la tipologia di installazione richiesta, Link è in grado di fornire sempre e comunque un “pacchetto finito” e ottimizzato ai propri clienti. Non a caso la scelta di base è stata quella di realizzare tutto “in house” senza dover dipendere da prodotti o strutture esterne, una scelta resa possibile solo grazie alla grande esperienza dell’azienda nel progettare e realizzare installazioni sempre diverse e ad hoc.

Sostanzialmente il servizio che propone Link si base su tre punti:

  1. Progettazione tramite il software di fluidodinamica
  2. Identificazione dei prodotti e dei devices da installare
  3. Implementazione della sensoristica e monitoria.

Nella fase di progettazione, grazie all’uso di un potente e completo software di simulazione fluidodinamica, attraverso una ricostruzione degli ambienti, vengono previsti tutti i punti in cui il sistema andrà ad agire avendo così la certezza che ogni superficie venga correttamente sanificata. Questa simulazione permetterà di scegliere i device da installare pianificando al meglio la posizione degli stessi in funzione della gestione dei flussi.
Una volta elaborato il progetto, con le indicazioni dettagliate per l’installazione, Link è in grado di implementare anche la parte relativa alla sensoristica e al monitoraggio che avviene tramite hardware e software dedicato, ma che si concretizza poi con la realizzazione un’interfaccia utente molto semplice ed intuitiva per l’operatore finale.

“Siamo convinti che AirLink possa trovare molte applicazioni nel prossimo futuro e per questo vogliamo scommettere fortemente sulla formazione, così da ridare lavoro e prospettive a tutti quei tecnici audio, luce e video che in questi mesi hanno dovuto sopportare un calo di entrate considerevole” afferma Marco Piromalli. “AirLink è un prodotto adatto a moltissime realtà ed adatto a molte location e può diventare un business importante per tutto il nostro settore, per questo vorremmo che rimanesse un servizio appannaggio dei service e dei tecnici dello spettacolo…” conclude Marco.

Sistema di controllo…

Un altro aspetto decisamente interessante è in relazione al sistema di controllo, completamente sviluppato e realizzato da Link. Grazie alla approfondita conoscenza delle tecnologie e dei formati di trasmissione dati presenti nel mercato, il team R&D è riuscito a proporre una soluzione integrata ma soprattutto espandibile ed adattabile alle evoluzioni tecnologiche future compresi nuovi formati di trasmissione dati.
Il sistema di controllo è basato su protocolli di derivazione industriale implementabili con bridge wireless per una copertura ottimale anche dove non è possibile raggiungere il sistema con un cablaggio specifico ed ogni elemento dell’installazione può essere controllato e monitorizzato da remoto attraverso una dashboard o attraverso una app. E’ in fase di sviluppo anche la compatibilità col controllo diretto delle unità portatili attraverso DMX, così da garantire un perfetto allineamento con la timeline di uno show e soddisfare quindi in pieno qualsiasi eventuale esigenza di una produzione.

A chi è adatto…

La flessibilità di AirLink permette a molte realtà pubbliche o private di implementare questo sistema all’interno degli spazi chiusi, sia come unità indipendente o all’interno di sistemi di convogliamento dell’aria preesistenti, con l’enorme vantaggio di apportare un concreto e tangibile valore aggiunto in termini di qualità dell’aria e, di conseguenza, del servizio proposto al pubblico.
Allo stesso modo le diverse unità all-in-one di dimensioni più o meno grandi si possono adattare perfettamente ad un uso “itinerante” e possono essere gestite e trattate dalla rental o dall’installatore come un qualsiasi altro prodotto in catalogo. Oltre alle rental il prodotto risulta ideale per venue, teatri, sale convegno, spazi commerciali, uffici e spazi chiusi ristretti nei quali basterà un solo prodotto compatto e dai costi decisamente contenuti per ottenere una purificazione dell’aria e una reale difesa da virus e agenti patogeni.

Vantaggi e visione…

La sanificazione continuativa d’aria appare certamente una delle più efficaci soluzioni al problema del distanziamento sociale e che, vista dalla prospettiva di chi vive e lavora nel mondo degli eventi, sarà in grado di contribuire concretamente alla ripresa degli spettacoli e degli eventi in spazi chiusi in genere.
Oltre ad essere destinata a diventare una delle prerogative più importanti per una location che accoglie un cospicuo numero di persone (parametri IEQ e Green Building), un teatro, una sala concerto, un cinema o un qualsiasi spazio chiuso indoor aperto al pubblico che possano vantare un’aria salubre e del tutto priva di rischi per la salute, può certamente sfruttare questo plus a fini promozionali distinguendosi in maniera netta dalla concorrenza.
Allo stesso modo le rental o quei i service che decidono di inserire tra i loro servizi un sistema AirLink potranno trarre anch’essi enorme vantaggio giocando su una “leva di marketing” attuale e fortemente differenziante.

Info: linkitaly.com

Vai alla barra degli strumenti