Successo per l’iniziativa EOS After Dinner

L’interesse per il mondo Eos in Italia ha avuto di recente una forte impennata grazie agli sforzi di operatori e appassionati della nota console di ETC che – complice anche il blocco causato dalla pandemia covid – hanno voluto dare origine ad una serie di incontri virtuali denominati “Eos after dinner”.

Si tratta di un appuntamento quindicinale, giunto alla quarta puntata, che si svolge sulla piattaforma streaming messa a disposizione da ETC Italia, e condotta da Giovanni Fragassi, product specialist EOS insieme ad un dream team composto dagli operatori Emanuele Agliati, Sharon Remartini, Oscar Frosio, Stefano de Vito Malin, Gianni Bertoli, e dai referenti ETC Francesco Barbagli e Paolo Betta.

Giovanni Fragassi, ideatore e conduttore del format, si occupa da anni di divulgazione e training sul mondo Eos per conto di ETC ha affermato: “l’obiettivo era quello di ricreare quel momento di incontro informale tra colleghi, tipico delle giornate di day-off o al termine di una serata di lavoro, davanti ad una birra, un bicchiere di vino o un long drink, per parlare delle proprie passioni, di tecnologie, o semplicemente per staccare la spina”.

Ma Eos after dinner non è solo questo: è l’occasione per fornire spunti in modo rilassato e portare anche il semplice appassionato o curioso ad approfondire l’universo Eos, scambiarsi idee, nuove esigenze, e scoprire in modo più dettagliato le funzionalità dell’ambiente 3D integrato Augment3D.

Ad ogni appuntamento, durante la prima ora, vengono proposte una serie di argomenti guida in forma di pillole, in cui vengono introdotti argomenti noti e nuovi con piccole presentazioni di massimo cinque minuti. Ad arricchire ulteriormente questa fase ci sono due momenti dati dalla presenza di un ospite internazionale che racconta la propria realtà e la propria esperienza con Eos, e dalla rubrica “Women in Eos” condotta da Sharon Remartini, che coinvolge operatori del settore del gentil sesso.
Inoltre all’interno del format viene dato ampio spazio ai singoli programmatori che raccontano la propria esperienza, condividono metodologie ed approcci alla programmazione, e a nuovi utenti capaci di fornire feedback e prime impressioni sulla serie di console di ETC.

Al termine della prima ora “scalettata” si procede con una ulteriore ora di chiacchiera libera dove tutti i partecipanti possono intervenire, confrontarsi, riprendere argomenti già trattati e altro ancora, sempre in compagnia di un buon bicchiere!

Alto l’interesse per Augment3D, divenuto ormai uno dei temi più gettonati all’interno delle varie serate, grazie anche alle particolari e divertenti presentazioni ideate da Stefano de Vito e dagli altri operatori Eos, come il concetto di tracking spiegato con una simulazione grafica che rappresentava il rientro a casa dopo una giornata di lavoro, o ancora il gioco degli scacchi e il ricettario dei cocktail realizzato con Magic Sheet e presentato da Philippe Roy di ETC France.

Una introduzione al mondo 3D e della realtà aumentata spiegata in modo nuovo e originale e che di fatto ha stimolato la curiosità dei molti partecipanti. “Un momento per prendersi meno sul serio e ironizzare sulla situazione complicata che stiamo vivendo, proprio come succedeva durante un day-off o al termine di una giornata di lavoro”, ha dichiarato Giovanni Fragassi.

All’interno delle serate Eos After Dinner sono presenti programmatori esperti e nuovi, lighting designer, direttori della fotografia, amici e amici di amici che su tutto hanno voglia di passare un momento spensierato insieme.
Eos After Dinner Screenshot 1Un evento fortemente voluto dalla sempre più crescente comunità di programmatori Eos e che ad ogni puntata raccoglie tra i 35 e i 55 partecipanti. Non ultimo Eos After Dinner è anche l’occasione per ricevere feedback sul software da segnalare poi direttamente agli sviluppatori di ETC.

Davide Gabbani, Southeast Europe Regional Sales Manager di ETC dichiara: “per me è un sogno che si realizza! Ricordo con emozione il lontano 2009, quando caricavo di console il Vojager di Fulvio Cotogni per organizzare i primi corsi Eos girando l’Italia con un desiderio estremo di far conoscere questa serie incredibile di console a tutti. E’ un piacere a distanza di anni, prendere coscienza del fatto che siamo circondati da un gruppo di collaboratori esterni che ci supportano nella formazione, usano e credono nella console, e che esiste un gruppo di utilizzatori che hanno voglia di condividere esperienze. Un percorso lungo ma che oggi finalmente premia lo sforzo fatto da ETC negli ultimi 15 anni.”

Ed ancora: “se prima esisteva solamente una cerchia ristretta di appassionati, ora ci sono giovani con voglia di conoscere di scoprire questo sistema! Da parte nostra stiamo dando un enorme sostegno all’iniziativa, mettendo a disposizione la nostra piattaforma per i collegamenti in streaming, slide di presentazione dei prodotti e tanto altro. Siamo e saremo sempre presenti!”

Per partecipare ad #eosafterdinner è necessario iscriversi al gruppo Facebook ETC Eos Family Console Programmatori Italia e seguire le istruzione direttamente nel gruppo.

Info: etcconnect.com

Vai alla barra degli strumenti