Robe alla Dark Matter Gallery di Berlino

Dark Matter è un nuovissimo spazio espositivo permanente per l’illuminazione, l’arte visiva e sonora e la tecnologia, ed è situato nel quartiere berlinese di Lichtenberg, e che attualmente comprende sette opere visive scultoree e cinetiche uniche create dall’artista Christopher Bauder di WHITEvoid.

L’esposizione è il frutto di un’idea a lungo termine di Christopher e della sua ricerca di curare un “cosmo parallelo di ampie installazioni luminose che offuscano i confini tra mondo reale e digitale” catturando e stimolando viaggi emotivi, spirituali e fantasiosi – alcune interattive, alcune riflessive, tutte affascinanti – coinvolgenti e vivendo una vasta gamma di emozioni.

Robe lighting è stata coinvolta in questo progetto, inizialmente con la fornitura di Tetra2 e MegaPointe, utilizzati per l’illuminazione di eventi speciali in uno dei grandi spazi espositivi, Hall 2.
Le sette stanze, completamente nere che compongono il Dark Matter – in tre edifici su un percorso a senso unico – fanno parte di un ex edificio industriale acquisito da Christopherin 2019 e ampiamente rinnovato e convertito in questo spazio di presentazione vibrante e stimolante negli ultimi 13 mesi.
Raggiungere un’oscurità sufficiente è stato fondamentale per incoraggiare gli ospiti a lasciare i loro mondi reali e tuffarsi in una dimensione diversa dove l’astratto incontra l’immaginazione in un viaggio psicologico intenso e totalizzante, innescato da luce e suono, vista e udito.

Le opere d’arte spaziano da “The Tone Ladder”, un concetto giocoso originariamente progettato e costruito nel 2001 mentre Christopher era uno studente all’Università delle Arti di Berlino, al più recente, “Inverse”, che è stato immaginato su misura appositamente per Dark Matter .

Le 32 barre LED mobili di Robe Tetra2 sono installate sul tetto del secondo spazio per eventi di Dark Matter, che ospita anche le esposizioni “Bonfire” e “Polygon Playground”.  Lo spazio esteso ha un tetto in legno con travi a vista, quindi i Tetra2 sono allineati lungo ciascun lato delle lunghe pareti per evidenziare la complessità e la geometria di questa struttura.

“Volevamo questo apparecchio per l’illuminazione generale e per il suo potenziale creativo”, ha spiegato Christopher, “per effetti accattivanti come onde pixel, alberi mobili e cortine di luce”.

MegaPointes vengono utilizzati come “luci mobili” in un duplice senso, poiché si muovono su e giù attaccati all’ultimo sviluppo di verricello a cavo alimentato di KINETIC LIGHTS WinchXL. Christopher ha usato regolarmente Robe Pointe e MegaPointe nelle sue recenti installazioni luminose su larga scala, in particolare SKALAR che ha girato a livello internazionale e Apologue 2047/2 che ha girato la Cina.

L’affascinante serie di installazioni Dark Matter inizia con l’austero “Electric Sky” situato nella prima stanza caratterizzato dalla bellezza grezza e genuina della pura luce bianca, prima che i visitatori passino a “Inverse”, che è un pezzo automatizzato, che aggiunge l’effetto del movimento anche se l’illuminazione stessa è statica.

Nella terza sala, i visitatori possono sperimentare “Circular” che offre i fenomeni spaziali sensoriali completi della luce e del movimento combinati.

Il quinto spazio, “Polygon Playground”, affascina con un pezzo scenico mappato in proiezione al centro che avvia anche l’elemento di interattività di Dark Matter con effetti di luce sincronizzati con suoni reattivi, in modo che le persone possano partecipare e impegnarsi attivamente nel lavoro piuttosto che assistere .

La sesta sala è lo spazio più grande e presenta “Grid”, un’installazione di suoni e luci su vasta scala concepita da Christopher e dall’artista di computer music Robert Henke. “Grid” è un’esperienza completamente immersiva che cattura tutti i sensi e include un sistema audio HOLOPLOTX1 Matrix Array per offrire un audio 3D incredibile e complesso.

Lo spazio finale è “Tonal Ladder”, un’opera d’arte esuberante e completamente interattiva in cui gli ospiti creano le proprie esperienze sonore e visive salendo o toccando i diversi pioli della scala, attivando diversi effetti sonori e luminosi per creare musica o eventi. Sei persone possono riprodurre “animazioni luminose” o creare musica da micro disco. È uno spazio totalmente divertente in cui le persone possono divertirsi e sperimentare tutto ciò che hanno vissuto e pensato a luci e suoni nelle stanze precedenti.

“Si tratta di pura gioia e di come essere un creatore”, dice Christopher riassumendo l’ultima stanza.

Il controllo per tutte le installazioni tranne Tone Ladder è con Touch Designer di Derivative, gli hazer sono di MDG, con videoproiettori forniti da Barco.

Harry von den Stemmen, direttore delle vendite di Robe, ha commentato: “La collaborazione di Robe con Christopher Bauder, WHITEvoid e la sua altra azienda Kinetic Lights negli anni scorsi è stata positiva, con uno splendido un omaggio all’arte e alla creatività del team di Christopher sin dal primo giorno!”

Photos: WHITEvoid

Info: www.robe.cz

Vai alla barra degli strumenti