EUPHONY 3 scelto per l’auditorium del Padiglione Italia all’Expo di Dubai

I proiettori testa mobile ad incasso Euphony 3 di DTS sono stati selezionati per il plot illuminotecnico del Padiglione Italia.
Interpretando il tema generale di Expo Dubai “Connettere le menti, generare il futuro”, l’Italia contribuisce con il proprio Padiglione dal titolo “La Bellezza unisce le persone”, con un percorso espositivo caratterizzato da installazioni dimostrative dell’innovazione e della sostenibilità. L’Italia si è presentata all’evento internazionale con il progetto più sostenibile della storia della sua partecipazione che integra elementi sostenibili e della cultura nostrana.

In questo contesto di grande creatività e forte connessione tra le diverse culture è stato realizzato all’interno del Padiglione uno spazio di aggregazione, scambio e condivisione: l’Auditorium, uno spazio polifunzionale che offre fino a 144 posti a sedere e pensato per ospitare nel corso di tutto l’evento conferenze, talk, proiezioni e mostre.

Il ricco lighting plot di questa speciale area del Padiglione ha incluso anche i proiettori motorizzati Euphony 3 di DTS Illuminazione. Queste teste mobili uniscono la spettacolarità dell’illuminazione motorizzata caratteristica degli eventi dal vivo con la versatilità di prodotti adatti all’illuminazione architetturale. DTS è infatti presente sul mercato internazionale con prodotti adatti al mercato dell’architainment che unisce appunto questi due mondi dell’illuminazione. Nel dettaglio i proiettori Euphony 3 sono stati inseriti nella progettazione per illuminare il palco con i relatori e il pubblico duranti gli eventi in programma.

Il progetto dell’intero padiglione è stato curato da un consorzio di progettisti guidati da Carlo Ratti, Italo Rota ed F.M. ingegneria, mentre la parte di illuminazione è stata curata dal lighting designer Lorenzo Bruscaglioni e dall’ architetto Paolo Volorio dello studio Luminae Lighting Design.

“Abbiamo ricercato un proiettore che potesse essere incredibilmente versatile” spiega Lorenzo Bruscaglioni. Euphony 3 infatti può essere utilizzato sia per progetti di intrattenimento che architetturali, dimostrando una grande versatilità nell’utilizzo: la particolarità di questi proiettori è la loro versione studiata per l’installazione ad incasso che rende le teste mobili adatte ad essere integrate in modo discreto in ogni ambiente, offrendo l’illuminazione più adatta alle varie attività in programma e garantendo la massima discrezione.
“Un altro aspetto sul quale ci siamo concentrati durante la ricerca dei prodotti più adatti alle nostre esigenze, che in questa particolare sezione del Padiglione erano piuttosto numerose, è stata la qualità dell’illuminazione e che la stessa fosse in grado di mantenere intatte le performance per il lungo periodo previsto per l’Esposizione Universale” aggiunge il Lighting Designer. “I proiettori Euphony 3 infatti verranno utilizzati con frequenza giornaliera fino a Marzo 2022, e per questo era necessario potessimo confidare in questi prodotti sia per quanto concerne la qualità della luce, la silenziosità e, soprattutto, l’affidabilità di lungo periodo.”

Raffaella Scaccia, Direttore Commerciale di DTS Illuminazione, si dice entusiasta della presenza di Euphony 3 ad Expo 2020: “Siamo molto soddisfatti delle reazioni positive che ha ricevuto ancora una volta uno dei nostri prodotti. Essere scelti per far parte del lighting plot del Padiglione Italia per l’affidabilità e la qualità della luce rappresenta per l’azienda un grande orgoglio, inoltre è per noi molto importante poter rappresentare l’illuminazione Made in Italy in un contesto di tale portata come appunto l’Esposizione Universale.”

Photo Credits: Massimo Sestini

Info: dts-lighting.it

Vai alla barra degli strumenti