ArcSystem Pro Four-Cell Linear di ETC al Teatro Comunale di Ferrara

ETC è stata scelta per un importante update illuminotecnico all’interno del Teatro Comunale di Ferrara, uno splendido teatro all’Italiana costruito tra il 1773 ed il 1797 su progetto di Antonio Foschini e Cosimo Morelli. Dopo una importante ristrutturazione nel 1987, che aveva l’obbiettivo di apportare alcune migliorie acustiche, si è deciso di modificare l’impianto d’illuminazione della camera acustica, e per la sostituzione si sono scelte le ArcSystem Pro Four-Cell Linear di ETC, come ci ha raccontato il Capo Elettricista e Lighting Designer Marco Cazzola.

Marco è da diversi anni capo elettricista del Teatro oltre ad occuparsi oramai sempre di più di disegni luce per opera lirica, balletti, illuminazione delle gallerie d’arte e progetti architetturali, così lo abbiamo raggiunto per farci raccontare qualche cosa in merito alla scelta delle ArcSystem Pro Four-Cell Linear.

Il presupposto principale era che la camera acustica del Teatro Comunale di Ferrara era un progetto innovativo per gli anni ottanta del secolo scorso e quindi era altrettanto importante non alterarne la struttura modificando gli spazi per alloggiare nuovi illuminatori più ingombranti. “Le ArcSystem rispondevano molto bene alle esigenze in termini di ingombro, di potenza radiante in lumens in rapporto ai consumi con una medesima temperatura colore delle tradizionali alogene da 1000W ovvero 3200°K” esordisce Marco. “Si tratta di un percorso che ho iniziato da un po’ di anni che spero mi porti prima possibile ad una completa sostituzione degli attuali dispositivi di illuminazione scenica con altri di nuova generazione…” aggiunge.

Il progetto, così com’è ad oggi nella sua versione definitiva, parte della simulazione prodotta dagli uffici ETC di Roma in base ai dati forniti da Marco attraverso la misurazione con il luxmetro. “Quando ho visto la simulazione mi sono reso conto che potevamo ottenere un quadro molto simile se non migliorativo rispetto alla situazione precedente e, per questo, grazie anche al fondamentale supporto di Francesco Barbagli e degli altri collaboratori ETC ho optato per questa tipologia di acquisto” racconta Marco.

Questo genere di illuminazione è tutt’altro che banale ed è anzi molto importante proprio perché deve servire i musicisti e metterli nelle condizioni di vedere bene gli spartiti. “Come prima cosa devo dire che non ho mai avuto reazioni negative dai “puristi della classica” e questo è già un punto molto importante, credetemi… Abbiamo scelto un ottica da 37° che ho trovato più consona al nostro contesto”. continua Marco.

Anche dopo l’installazione il supporto del team tecnico di ETC si è rivelato fondamentale e pronto nel risolvere un piccolo problema che si è rivelato poi di semplice superamento, grazie proprio alla flessibilità ed al puntuale controllo di ArcSystem. “Inizialmente ho notato che con valori più bassi di refresh si verificava l’interposizione di una serie di righe anomale nelle foto ufficiali fornite dal fotografo del teatro”, racconta Marco. “Francesco Barbagli di ETC ci ha poi consigliato di regolare il refresh rate attraverso l’RDM ed aumentare questo valore portandolo a valori più alti (fino ad un massimo 19.2K) ed effettivamente il problema è stato risolto” conclude Marco Cazzola.

Info: www.etcconnect.com

Vai alla barra degli strumenti