Le novità di ETC presentate a Francoforte

ETC era presente al ProLight+Sound con uno stand più “aperto” e “arioso” e con una serie di isole dedicate ai prodotti esposti tra cui le attese novità, tra cui Eos Apex, Talen, Lonestar, SolaPix, SolaFrame e molto altro ancora.

La nuova serie di controller luci Eos Apex era presente in tre formati che differiscono dal numero di fader: Eos Apex 5, 10 e 20. Apex è di fatto una console molto eclettica e versatile, estremanente performante nelle applicazioni teatrali ma, grazie ai nuovi hardware e il continuo sviluppo del software Eos, perfetta anche per il mondo del “live”. Il colpo d’occhio è dominato dai due enormi display multitouch con risoluzione 4K che offrono un ampio spazio di lavoro per tutti gli strumenti di Eos, come Magic Sheets, Direct Selects e Augment3d.

Gli schermi si possono muovere su un doppio asse e presentano un angolo di visione di 160 gradi, così da visualizzare tutti gli strumenti e i dati da qualsiasi posizione.
Tra le novità di Apex ci sono i Target Keys personalizzabili per i Direct Selects, che, grazie ai display OLED, possono essere personalizzati con immagini, icone e testo, una delle soluzioni che hanno maggiormente sorpreso il pubblico grazie alla loro eccezionale risoluzione (in molti hanno pensato si trattasse di tasti stampati e non OLED…).

L’area encoder è stata ampliata con otto mini-encoder e un selettore di navigazione così da passare rapidamente da un parametro all’altro. I cinque, dieci e venti playback motorizzati (a seconda del modello scelto) hanno adesso una wheel aggiuntiva, mappabile separatamente per agevolare il controllo dei playback assegnati.
In aggiunta alle connessioni Gigabit etherCON standard, tutti i controller Apex dispongono anche di porte SFP+ compatibili con le più recenti reti in rame ed in fibra ad alta velocità. Tutte le console e i processori Eos Apex forniscono inoltre un output a 24K, consentendo loro di controllare con facilità impianti complessi. Inoltre, è possibile aggiungere unità di espansione opzionali per la gestione MIDI, Timecode e molto altro attraverso 4 alloggiamenti disponibili sul retro della console.

Prima assoluta anche per Talen, una fixture veramente compatta e leggera dalla potenza elevata. La sorgente RGBW di Talen e l’ampia apertura frontale, consente di esprimere fasci estremamente stretti (appena 3°) e con un’elevata potenza con un movimento di pan e tilt infiniti. Talen non è dotata di display e menù di configurazione, ma può essere facilmente configurata e indirizzata via bluetooth tramite l’app Set Light di ETC, oppure via RDM direttamente dalla console. Inoltre, è possibile unire insieme più Talen in formazione a “grappolo” così da creare originali ed efficaci soluzioni creative per il Light Designer.

Parlando di fari motorizzati allo stand era presente anche Lonestar, un profile che, grazie alle numerose features, è in grado di funzionare altrettanto bene anche come Wash o Beam. Una versatilità estrema data da una sorgente LED Ultra-Bright da 290W in grado di garantire ben 15.400 lumen di output, Zoom potente da 3,8°–55°, sistema di miscelazione del colore CMY, controllo di miscelazione lineare CCT elettronico, Iris a 16 lamelle per ridurre ulteriormente l’apertura del fascio, effetti Gobos, Ruota colore a 10 colori, Prisma, ben 4 lame di sagomazione e 2 filtri di diffusione che lo trasformano in un vero e proprio Wash. Il tutto in un motorizzato da 22 kg alto 60 cm e largo 41 cm.

Per ETC il PL+S 2022 è stato in definitiva un bel momento di aggregazione e di ritrovo e un segnale forte di cui il mercato aveva bisogno. Molti dei prodotti esposti allo stand, tra cui Apex, saranno presto disponibili nella nostra sede di Via Bruno Montecorvo di Guidonia, Roma.

Info: www.etcconnect.com

Vai alla barra degli strumenti