Elation protagonista al FW23 di Versace

Una passerella maestosa, ospiti di livello con molte star e un’illuminazione targata Elation Proteus. Una combinazione di successo per l’azienda italiana della moda di lusso Versace all’ultimo show FW23 che si è tenuto di recente a Los Angeles. 4Wall ha fornito un pacchetto di prodotti per l’illuminazione con grado di protezione IP65 e così composto: 85 unità Proteus Maximus™ e 56 unità Proteus Rayzor 760™.

Scott Ciungan, direttore tecnico presso KCD Worldwide, l’agenzia di punta per quanto riguarda l’esperienza moda, ha collaborato con Versace per dieci anni e ha dichiarato che l’unione del brand e la città durante il weekend degli Oscar è stata un’ottima scelta. “Questa è una collezione di successo per loro e un grande momento per il brand. La collezione che Donatella ha composto richiama Hollywood e la California e il set, la creatività e la location sono state personalizzate tenendo conto di tutti questi elementi.”

FW23 è stata un’opportunità per Versace di mostrare le loro nuove collezioni Autunno-Inverno e insieme ad uno show a Milano a settembre, è uno degli eventi legati al mondo della moda più importanti, con cadenza annuale. La sfilata si è tenuta ad un’altezza di 100 metri, in cima ad un parcheggio presso il Pacific Design Center, nel cuore di West Hollywood. Un’enorme rete di ponteggi ha rialzato la passerella, i posti a sedere e il défilé di altri 16 piedi, con torri d’illuminazione dotate di Proteus Maximus con 50,000 lumen posti ad un’altezza di 60 metri in quello che Scott definisce un “progetto di grande impatto ed imponente.”

L’ampia superficie della struttura ha richiesto una copertura uniforme con una temperatura colore variabile. Scott spiega: “Quando si illumina una passerella, servono luci anteriori e posteriori, per illuminare la persona che sta sfilando. La parte superiore del cubo ha 10 passerelle singole, perciò il posizionamento delle torri d’illuminazione, i conteggi delle attrezzature e le passerelle che i professionisti hanno percorso durante la sfilata si sono dimostrate molto strategiche. L’estetica delle torri è un altro elemento che abbiamo preso in considerazione. Abbiamo impiegato molto tempo per mantenerne lo stile sobrio e contemporaneo, poiché erano parte integrante del set design.”

Per questo tipo di evento, Scott commenta che sono necessarie tipologie di illuminazione differenti per ottenere l’aspetto e la copertura desiderati. “In genere abbiamo un tipo di luce che illumina il punto ‘vogue’, che è la luce antistante, ed illumina i modelli in passerella mentre sfilano e quando vengono scattate le prime foto. Un’altra tipologia di illuminazione copre le passerelle secondarie in una proiezione nitida e ben definita e successivamente la retroilluminazione alla base del défilé si ottiene solitamente con un altro tipo di fixture. I modelli Proteus Maximus sono molto versatili e presentano molti tool set con i quali siamo riusciti durante l’intero show ad utilizzare una tipologia di illuminazione. Ciò ha reso molto semplice la gestione delle luci in loco, ma soprattutto ha dato un’immagine dello show più coinvolgente dall’inizio alla fine.”

Quando si fa una sfilata di questa portata, l’evento viene seguito in genere da 500 persone in loco e altre migliaia di spettatori in TV o online. L’evento viene poi rivisto innumerevoli volte e le immagini e foto rimangono per decenni e quindi è tassativo avere un look adeguato.

“Il controllo della temperatura colore e CTO variabile dell’illuminazione è stato il fattore chiave per il mantenimento di tale consistenza. Abbiamo molte illuminazioni e se le variazioni di colore sono spente, il che è comune in impianti più datati quando usati di frequente, si nota molto la differenza su telecamera e pellicola. Con Proteus non abbiamo avuto questo problema.”

Scott dichiara che una sfilata di moda solitamente va dai 3500 ai 5000K, a seconda di diversi elementi, quali vestiti, telecamere e l’atmosfera, e l’evento FW23 di Versace ha richiesto circa 4000K. Un’altra caratteristica importante riguarda il sistema di framing dell’illuminazione, che ha contribuito al mantenimento di un aspetto nitido per tutto l’evento.

Un esempio di versatilità è dato dall’illuminazione dell’after party, tenutosi dopo l’evento, per il quale Scott ha rimesso a fuoco le luci in modo creativo, riuscendo così ad illuminare le parti esterne della sfilata.

Proteus Maximus non è l’unico prodotto Elation ad essere stato utilizzato per l’evento. In uno spazio simile ad un red carpet, che gli ospiti dovevano percorrere prima di prendere posto, sono stati installati 760 Proteus Rayzor. L’area è fondamentale, poichè ha fatto vivere a celebrità come Paris Hilton, Cher ed Elton John la loro prima esperienza in questo tipo di spazio, che è stato utilizzato esclusivamente per le foto e i film. Entrambi i modelli Maximus e Rayzor 760 includono un refresh rate variabile fino a 25000 Hz per operazioni prive di sfarfallio ed un utilizzo altrettanto immediato con le telecamere ad alta velocità.

Scott ha utilizzato Elation quasi esclusivamente per gli effetti visivi e simili. “ma ora li utilizziamo anche in altri setting tipici della TV e nei film, dove l’illuminazione gioca un ruolo fondamentale”, dichiara. “É stato un bel risultato.”.
L’azienda di noleggio 4Wall ha fornito le luci Elation per l’evento Versace FW23, una realtà che Scott conosce bene, poichè ha lavorato spesso con loro. “Abbiamo quasi esclusivamente lavorato con loro in tutte le nostre sfilate più importanti e sono dei partner molto validi”, ha commentato. “Cassie Krowe è parte integrante del loro ufficio a New York e ha una solida conoscenza in fatto di moda. É piuttosto particolare nel modo in cui viene illuminato e quanto veloce si muove, anche apportando modifiche dell’ultimo minuto a seconda di ciò che decide il direttore creativo, quindi, ci vuole una persona ed un’azienda altrettanto esperte per adattare il tutto velocemente e superare tutte le difficoltà, e Cassie ed il team 4Wall hanno lavorato egregiamente.”

Cassie, Senior Account Executive presso 4Wall ha confermato l’ottima collaborazione, affermando: “Lavorare con Scott e il team KCD è stato fantastico. La loro eccezionale professionalità, unita alla capacità di creare esperienze uniche e coinvolgenti è davvero notevole. Il progetto Versace FW23 che hanno portato a termine è stato sorprendente e siamo dtati davvero felici di contribuire alla realizzazione del progetto.”

Info: www.prase.it

Vai alla barra degli strumenti