Jose Lorenzo sceglie Obsidian NX4™ per lo show “Made in Italy”

Nel 2022 il professionista dell’illuminazione Jose Lorenzo ha utilizzato con grande successo la console luci NX2™ di Obsidian per lo spettacolo di danza “This is Me” di Giovanni Pernice. Nel 2023 la star di Strictly Come Dancing ha deciso di portare in tournée uno spettacolo più grande – “Made in Italy“, e il progettista si è nuovamente rivolto a Obsidian, ma questa volta ha optato per le maggiori possibilità di controllo insite nell’NX4™.

“Poiché si trattava di uno spettacolo più grande, “Made in Italy” richiedeva una superficie di controllo più ampia e un maggior numero di controlli”, spiega Lorenzo a proposito della sua decisione di aggiornare. “C’era più busking e avevo bisogno di accedere a più fader e più pulsanti”. Inoltre, dato che le esigenze sono aumentate e Giovanni è diventato un artista più grande, ci sono più elementi sul palco che richiedono un controllo diretto. Era il momento giusto per fare un upgrade e la NX4 era la console giusta per crescere”.

Un’immagine più chiara

L’NX4 è il logico passo successivo della piattaforma di controllo dell’illuminazione ONYX di Obsidian, una console completa che offre 44 playback (10 motorizzati, 12 sub, 22 esecutori di riproduzione) rispetto ai 10 playback dell’NX2. Lorenzo afferma che i fader motorizzati hanno fatto una grande differenza. “Quando hai i fader motorizzati ti semplifica un po’ la vita e ti schiarisce le idee quando gestisci lo show. Il fatto di poter vedere cosa c’è effettivamente in alto o in basso, quale fader sta agendo e quale no, è inestimabile”.

Con uno spettacolo più grande e la necessità di accedere direttamente a un maggior numero di controlli, Lorenzo afferma che l’NX4 è stata la scelta giusta. “Ci dà un’immagine più chiara di ciò che sta accadendo e di ciò che è attivo. Quando si passa da una pagina all’altra, si vedono i fader che si muovono e questo facilita le operazioni. Anche alcuni controlli come la foschia o le luci di scena, cose che cambio raramente durante uno spettacolo e che prima erano sul touchscreen come fader virtuali, ora sono stati spostati sul banco di fader sul lato sinistro, il che rende tutto un po’ più visivo. È più facile avere una visione d’insieme piuttosto che dover sfogliare le varie schermate”.

Altri vantaggi

L’NX4 ha fornito a Lorenzo altri vantaggi, come l’uso di monitor esterni per una visione d’insieme ancora migliore e la connessione EtherCON che ritiene utile e più sicura. Inoltre, Lorenzo sfrutta la licenza del software di lighting design Capture Duet™ inclusa nella console. “Abbiamo usato Capture per tutta la pre-produzione e ne sono un grande fan”, afferma a proposito del software di progettazione, documentazione e visualizzazione delle luci. “Obsidian parla con Capture senza problemi e viceversa. È molto veloce, senza problemi, e il motore di rendering è davvero ottimo. A volte collegare una console con un visualizzatore può essere un problema, ma Obsidian e Capture sono praticamente plug and play”.

Lorenzo ha utilizzato l’NX4 come console principale per “Made in Italy“, gestendo i timecode XNet, sAcn e Art-Net con una console NX2 come backup. Lo spettacolo è stato in tournée in Inghilterra, Scozia, Irlanda e Irlanda del Nord, per un totale di 97 location, da metà gennaio all’inizio di maggio. Dopo il tour, Lorenzo ha utilizzato la stessa configurazione per “Him & Me”, un tour con Giovanni Pernice e un’altra star di Strictly Come Dancing, Anton DuBeke. “Made in Italy” e “Him and Me”, che mettono in risalto la danza e lo spettacolo supportati da un cast di ballerini e cantanti professionisti, hanno utilizzato allestimenti simili con un massimo di 6 universi di DMX e circa 60 luci mobili e 30 luci statiche, oltre agli hazer.

Facilità di clonazione

Quando il “Made in Italy” ha tenuto una serata di gala speciale al London Palladium in aprile, Lorenzo aveva il suo NX4 che gestiva 16 Universi su un grande impianto di 130 apparecchi intelligenti. “Abbiamo clonato i nostri apparecchi in tournée con quelli del Palladium e la clonazione è andata molto bene. Questo è un aspetto che mi piace molto delle ultime versioni di ONYX: la clonazione e lo scambio dei proiettori diventano sempre più fluidi. Quando si è in tournée a volte è necessario collegare il proprio showfile al rig del locale e con Obsidian è davvero facile clonare e scambiare le fixture, il che lo rende una procedura senza problemi per l’operatore”.

DyLOS

Lorenzo continua a usare il compositore di pixel integrato nella console NX, DyLOS, un motore multimediale completo che offre un nuovo modo di programmare rapidamente gli effetti di illuminazione dinamica mappando i file video sui sistemi di colore degli apparecchi di illuminazione. “Adoro assolutamente Dylos”, esclama Lorenzo. “È un modo nuovo e sorprendente di creare effetti utilizzando le preimpostazioni sui video per creare effetti dinamici. Ci ha offerto una nuova gamma di possibilità ed è uno degli strumenti più potenti che abbia visto integrati in una console di illuminazione da molto tempo a questa parte”.

L’applicazione dei file video alle luci facilita la composizione degli effetti e consente agli utenti di creare inseguimenti in pochi secondi, cosa che richiederebbe ore e centinaia di passaggi con la programmazione tradizionale. “La mia caratteristica preferita di DyLOS, oltre alla mappatura dei pixel, è la possibilità di creare un effetto applicando un video a diversi preset”, afferma Lorenzo. “È uno degli strumenti più importanti per me. Se si volesse fare questo con un motore di effetti tradizionale, ci vorrebbe molto tempo. DyLOS rende ogni effetto – effetti di posizione, effetti di colore, ecc. – molto più interessante e attraente di qualsiasi altro modo di creare effetti”.

NETRON

Lorenzo utilizza una coppia di gateway NETRON EN12™ da Ethernet a DMX e una coppia di splitter NETRON DMX 10-5™ a 10 porte per la distribuzione dei dati. Inoltre, ha collegato e controllato le luci di sala in ogni locale. “Il collegamento in rete con i prodotti della serie Obsidian è davvero semplice e immediato rispetto alla creazione di un sistema con marche diverse”, ha dichiarato. “È molto stabile, la funzionalità è ottima e l’accesso attraverso il browser web è semplice. Non richiede una grande formazione per l’applicazione delle patch. La configurazione è semplice e quando abbiamo un nuovo tecnico è molto facile per lui scoprire come effettuare una modifica su NETRON perché l’interfaccia è molto semplice”.

Lorenzo è passato da un’altra piattaforma di controllo dell’illuminazione a ONYX di Obsidian nel 2019 e non si è più guardato indietro. Attualmente sta concludendo le date estive del tour “Him and Me”, che sarà nuovamente in giro per un programma completo di spettacoli nel 2024. “Man mano che lo spettacolo è diventato più grande e andiamo in luoghi più grandi, auditorium e sale da concerto, le persone vengono spesso da me e sono curiose di conoscere la console”, dice, aggiungendo che coglie l’occasione per formare i programmatori sulla piattaforma. “Sono più che felice di mostrargliela”.

Info: elationlighting.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti