balagancik

Compila il form per contattare


Risposte al Forum Create

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • in risposta a: Da DMX a ARTNET #80357
    balagancik
    Partecipante

    Ciao,
    guarda QUI

    Risolto! Ho seguito l’esempio ESP-DMX sul link che mi hai fornito, ho dovuto penare un po’ per sistemare tutte le librerie e per adattare il circuito al mio NODEMCU, ma alla fine ce l’ho fatta. Adesso ho un sistema completo DMX to ArtNet e ArtNet to DMX.

    Grazie Andrea.

    in risposta a: Da DMX a ARTNET #80139
    balagancik
    Partecipante

    Prova a mettere l’ESP più vicino al router e non avrai il problema di “Pagina non trovata”.
    Il pin di uscita è il D4.
    Rispetto allo schema sul link ho dovuro invertire i pin DMX+ e DMX- (evidentemente l’autore ha fatto confusione tra vista anteriore e posteriore del connettore)
    Poi ho tribolato diversi giorni perché il dispositivo pur ricevendo correttamente i pacchetti dalla rete non dava alcuna attività sull’uscita DMX. Il problema era sul timing del BREAK.

    Ho risolto aggiungendo la seguente riga al listato dello schetch: “delayMicroseconds (220)”
    Quindi la sezione diventa:

    #ifdef SERIAL_BREAK
          Serial1.begin(56700, SERIAL_8N2);
          Serial1.write(0);
          delayMicroseconds (220);
          Serial1.begin(250000, SERIAL_8N2);
    in risposta a: Da DMX a ARTNET #80084
    balagancik
    Partecipante

    Quando accendi il dispositivo per la prima volta, oppure quando esso non trova la rete presso la quale è registrato, si attiva come hot spot wifi. Con il pc ti devi collegare a questo hotspot, poi con il browser punti al gateway e ti porta alla pagina di configurazione. Lì inserisci il nome della rete che usi abitualmente, la password, salvi e riavvii.
    Al riavvio il dispositivo si collega alla rete, ed è pronto a convertire il seganli Artnet che arrivano in rete in dmx.
    Se vuoi accedere alla pagina di monitoraggio dell’ESP puoi cercare l’indirizzo ip mediante ipscan. Attenzione, mentre accedi alla pagina l’output dmx viene interrotto.

    in risposta a: Dimmer DPX 620M difetto DMX #70113
    balagancik
    Partecipante

    Problema risolto!
    Le uscite PWM del Micro vanno in un convertitore D/A a 6 canali tipi CD4051BE (U16) che provvede a trasformare i segnali da 0/5V pwm a 0/10V quindi vengono inviati a a due a due dei quadrupli amplificatori operazionali dei comuni IC tipo LM324N (U6, U7, U8). Controllato che i segnali a monte e a valle di U16 erano corretti, è bastato controllare U6, U7 e U8 per trovare U7 guasto, quindi sostituito il componente il dimmer ha ripreso a funzionare.

    Se mi spiegate come si fa, allego un’immagine.

    in risposta a: Dimmer DPX 620M difetto DMX #70110
    balagancik
    Partecipante

    Ciao, e grazie per la risposta.
    Il guasto è sul controllo DMX. Mediante i potenziametri a bordo che forniscono il controllo 0-10V, i canali funzionano perfettamente tutti e sei, mentre mediante il controllo DMX due di questi, il 3 e il 4 non accendono.
    Non possiedo lo schema elettrico, ma conosco molto bene l’elettronica. e da un’esame della scheda ho dedotto il seguente principio di funzionamento:
    1. Sulla scheda di controllo arrivano le tre fasi per ottenere lo zero crossing. (questo funziona regolarmente)
    2. Mediante i potenziometri a bordo, viene realizzato una tensione 0-10 V. per canale che comparata con una tensione a dente di sega generata internamente e sincronizzata con lo zero crossing, mediante un comparatore di tensione fornisce gli impusi di innesco al gate dei triac con il giusto ritardo per accendere i fari all’intensità desiderata. (questa sezione funziona regolarmente
    3. Un microprocessore (credo sia un ATMEL) decodifica l’indirizzo DMX impostato mediante i dip switch (questo funziona)
    4. Il microprocessore in base al segnale DMX che riceve in ingresso regola le sue uscite PWM che vanno ai comparatori di cui al punto 2 (questa sezione non funziona per i canali 3 e 4).
    Se queste deduzioni sono giuste, dunque il guasto potrebbe essere:
    1. direttamente sulle uscite PWM del micro (molto improbabile)
    2. In qualche componente che trasforma i segnali PWM del micro da 0-5 V a 0-10 V (abbastanza probabile)
    Il problema è che non avendo lo schema elettrico, è estremamente difficile individuare il guasto.

    in risposta a: Vecchio forum #66366
    balagancik
    Partecipante

    Grezie 1.000, attendo.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
Vai alla barra degli strumenti