iz1kbp

Compila il form per contattare


Risposte al Forum Create

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 53 totali)
  • Autore
    Articoli
  • in risposta a: Protocollo artnet…chiarimenti sulla sintassi #76267

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao Daniele,
    Riguardo la possibilita che i prg cambiassero l’Ip di una lan esistente e non piu utiulizzate non saprei dirti.
    Io per ora ho configurato un doppio IP sula scheda lan dl pc che uso per sviluppare in modo modo da far coesistere i due sistemi sugli stessi “fili”.Cosi facendo sviluppo in ambiente 192 in modo da avere a disposizione i vari strumenti che mi necessitano (Internet,altri pc ed altro di casa mia) e testo direttamente in ambiente 2 senza cambiare sistema o montare altre rete a parte.
    Per quanto riguarda i programmi commerciali, ho provato pure con Freestyle e il simulatore di artnet e non succede nulla.Rimango sempre piu dell’idea che questi programmi sono un po troppo chiusi, anche se Artistic da ampie possibilita (sulla carta) di configurazione.

    in risposta a: Protocollo artnet…chiarimenti sulla sintassi #76117

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao Daniele…
    penso di essere arrivato ad un punto fisso:
    con questa configurazione funziona perfettamente….
    {0x90, 0xA2, 0xDA, 0x00, 0x5A, 0x82}; // mac add dello shield
    { 2, 0, 0, 10}; // ip nodo
    { 2, 255, 255, 255}; // indirizzo di broadcast
    { 2, 0, 0, 1}; // indirizzo router
    { 255, 0, 0, 0}; // subnet classe A

    con questa configurazione non funziona nulla

    {0x90, 0xA2, 0xDA, 0x00, 0x5A, 0x82}; // mac add dello shield
    { 192, 168, 0, 199}; // ip nodo
    { 192, 255, 255, 255}; // indirizzo di broadcast
    { 192, 168, 0, 254}; // indirizzo router
    { 255, 255, 255, 0}; // subnet classica di casa

    ho preso un router muletto (per non incasinare il mio di casa) e l’ho configurato come ArtNet comanda sulla rete 2 (non la 10…dedicata ad ip fissi).
    In questo ambito tutto funziona.
    Messo fermo che l’hard è quindi ok, ho spostato tutto sulla rete di casa (vedi sopra> 168…) e come per incanto…non va piu nulla.
    Alla fine della fiera mi vien da pensare che i programmi commerciali sono preimpostati per la rete 2 o 10(infatti sui trial che ho provato non ho trovato pagine di setup particolari). E cosi pure mi vien da pensare che le interfacce commerciali seguano la stesas strada.
    Quindi a questo punto posso dire che la sintassi che ho usato per spedire byte dal mio programma verso artnet è giusta e quindi ho settato il mio programma per andare in udp sulle rete tipo 2.x.x.x ,per stare sullo standar!!!
    Mi tengo il router muletto configurato per artnet,onde evitare casini di rete mettendo una classe A sul router di casa.
    Direi che ora…posso andare avanti nello sviluppo…. l parte peggiore è passata
    Mario

    in risposta a: Protocollo artnet…chiarimenti sulla sintassi #75858

    iz1kbp
    Partecipante

    Bho…ho creato un nodo exnovo con soft mio (senza guardarne altri di esempio), seguendo il manuale di C e arduino per essere sicuro della sintassi,dando retta alle direttive Artistic.Risultato:il mio programma ed iul nuovo nodo funzionano benissimo (due universi DMX, comandi di poll etc).Provando con i simualtori: NADA!!!!! LA cosa che mi fa ben sperare è che il simulatore non vede neppure artnet dei programmi tipo WYSIWYW e Realizzer 3d.
    Mi vien da pensare che si debba per forza settare la rete con indirizzo 2.0.x.x e subnet tipo 255.0.0.0 anche se da specifiche questa cosa non è obbligatoria.
    In questo momento cambiare gli indirizzi sulla mia rete è un po un casino…ergo…direi che il mio sistema è ok.
    Se nel frattempo qualcuno avesse qualche illuminazione , aggiorni pure il mio post.Io farò altrettanto
    Buona salute a tutti!

    Mario

    in risposta a: Protocollo artnet…chiarimenti sulla sintassi #75705

    iz1kbp
    Partecipante

    Si ci avevo gia pensato ,una delle prime cose.le prove le faccio su 2 pc senza FW,tramite router con tutto permesso (la famosa demilitary zone).
    Come ti scrivevo,la sintassi della stringa che mando, letta tramite wireshark sul pc che fa da monitor, è corretta.Infatti il mio codice risponde correttamente alla richieste 5000(dati) e 2000(poll).
    So che cè qualche cosa che manca…ma non so bene cosa.
    Tempo fa stavo implementando l’smpte nel mio programma.Ci ho perso qualche mese..poi alla fine ho scoperto che era una questione di timing di invio stringa: io la madavo ogni 20 ms…mentre lo standard è di 80ms o piu.(pensa te!!!)
    Ora sto riscrivendo ex novo di mio pugno il codice di arduino,lasciando perdere quello che ho trovato, basandomi unicamente sul protocollo artent di artistic (un plico di molte pagine…molto interessanti!!).Vediamo che cosa risco a combinare! 😉

    in risposta a: Protocollo artnet…chiarimenti sulla sintassi #75624

    iz1kbp
    Partecipante

    CIao Daniele,
    la sintassi della stringa che trasmetto è quella presente nell’sdk dato dalla artistic L. l’ho verificata piu volte, anche con wireshark, ed è corretta.
    Il codice di lettura di arduino l’ho scaricato e poi adattato alle mie esigenze per arduino uno.
    E qui viene il bello,cioè che la engine rx risponde correttamente alle mie interrogazioni tramite lan quindi presumo che la mia routine di trasmissione sia corretta.Ora sto provando a costruire un nodo ex novo che ho trovato su Internet (per mega) e che a detta di chi lo ha fatto, funziona.Vedo cosa succede.

    in risposta a: Protocollo artnet…chiarimenti sulla sintassi #75608

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao Daniele, per semplicita ho messo tutto nella rete locale e per porta quella standar di artenet:
    192.168.0.x/6454 255.255.255.0
    So che Artnet prevede mask ed indirizzi differenti, ma nel protocollo non è indicata come mandataria e lascia libera scelta, l’importante è che siano nella stessa rete.
    Per simulatore ho provato quello Free “ArtNetominator” e questo programma non mi permette di mettere altri dati se non l’indirizzo fisico.
    Ho provato anche in locale (programma e simulatrore sullo stesso pc) con 127.0.0.1 installando il trial di wysiwyg e realizzer 3d ma nel simulatore non vedo alcuna attivita.
    Nel mio programma mando semplicemente la stringa riguardante il dato dmx dato che gli altri comandi per ora non mi interessano.
    Tuttavia nel protocollo sono previsti parecchi tipi di messaggi con tempistiche neanche troppo strette (parecchi ms) e mi domandavo se per caso ci fosse una sequenza di stringhe da mandare per essere 100% compatibile artnet.
    Per ora con ardunio , andando a leggere solo il dato con identificativo 5000 (DMX data) usando la stringa standar,funziona…sarei tentato di acquistare una intefaccia commerciale (una economica) per avere la prova del 9…ma le finanze piangono un po.
    Hai idee ?
    Grazie
    Mario

    in risposta a: Problema com mixer DMX #71707

    iz1kbp
    Partecipante

    Cerca sulla rete, cerca immagini del prodotto…di solito queste apparecchiature vengono commercializzate con moltissimi marchi e magari qualcuno, nel venderlo, ha fornito un manuale che si è spinto oltre le due paginette, oppure qualcun’altro ha avuto i tuoi stessi problemi e ha scitto un piccolo”how to”!

    Mario

    in risposta a: Problema com mixer DMX #71652

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao…dico la cosa piu banale…se il problema si risolve schiacciando qualche cosa sul mixer…io andrei a vadere il manuale del mixer o al limite chiedere a chi vi ha venduto il sistema.
    Se i Led sono collegati al mixer…idem come sopra…andrei a vedere il manuali dei led per verificare compatibilita e settaggi dei due macchinari

    Mario

    in risposta a: DMX e RS232 #71476

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao…no, non conosco nessuno in particolare.
    Anni fa c’era , non so se esiste ancora, la Mastertronic di Milano.Ai tempi lavoravano bene.
    Ripeto,ora non so se esista ancora e nel caso come operino.
    Ho dato un’occhiata veloce al dimmmer in questione e la prima cosa che salta all’occhio è che il connettore non è uno standard per i segnali DMX (Formato CANON).
    Quando prendi in mano macchine un po datate, tieni presente che gli standard dei tempi non erano ancora Standard veri e propri,ognuno cercava di crearne uno nella speranza che prendesse piede…ergo…fatti sempre venire dei dubbi…tanti dubbi!

    Se hai amici abili in cacciavite e nelle riparazioni elettroniche,penso che la riparazione sia abbastanza abbordabile.A quei tempi la componentistica era ancora fornato DIL o Discreta e quindi con singoli componenti (buffer Rs232 anziche rs485).Se apri le macchine potresti trovare ,collegati direttamente ai pin dei connettori,componenti come MAX232 oppure Rs485 oppure ltc1480 etc etc…tutti componenti repribili sia sul mercato (a poco prezzo) che come datasheet per capire la piedinatura.

    Buon “divertimento”

    Mario

    in risposta a: DMX e RS232 #71432

    iz1kbp
    Partecipante

    non conosco lo standard smg256 ma immagino sia uno dei tanti antecedenti il DMX (corrente, tensione, simil seriale etc etc…).Consiglio spassinato non fare la prova con il terzo se non dopo aver verificato l’idoneita e la funzionalita delle interfacce in/out (con strumentazione da laboratorio…non tramite il “me lo ha detto tizio che funziona tutto”).
    buona fortuna!
    Mario

    in risposta a: DMX e RS232 #71413

    iz1kbp
    Partecipante

    CIao
    a prescindere dal fatto che non conosco i dispositivi da te elencati,RS232 e RS485 (DMX) hanno livelli non compatibili e protocolli (segnali di controllo) differenti.Se attacchi un DMX out (differenziale!) su unRS232 IN (Singol-ended) non funziona nulla ma probabilmente non guasti nulla, se fai il contrario hai ottime possibilita di bruciare i buffer.
    Dovresti munirti di strumentazione adatta (oscilloscopio) e verificare chi NON PARLA o chi NON ASCOLTA.
    Quelli che tu chiami “8 deviatori interni” operano a valle del sistema di ricezione segnale e vanno direttamente sul controllo triac ergo…funzioneranno sempre (se non si guasta il loro circuito…ovvio)
    Buona fortuna

    Mario

    in risposta a: Laser #70391

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao…prova con le cose piu semplici: una “luce bassa” puo essere anche dovuta ad una non corretta programmazione (fatta da te o “auto fatta” da lui).
    Se lo piloti con mixer DMX prova a caricare il dafult di tutti i canali DMX….dimmer in particolare.
    Se lo puoi pilotare con ilda, fai gli stessi controlli.
    Magari poi è un problema Hardware (alimentatore o cose simili) ma almeno hai provato prima con le cose piu semplici

    Ciao

    Mario

    in risposta a: Posso comandare una telecamera tramite DMX? #70093

    iz1kbp
    Partecipante

    figurati!

    Buon divertimento!!

    Mario

    in risposta a: Posso comandare una telecamera tramite DMX? #70074

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao..
    non so cosa siano, ma a prescindere dal questo,le cose che potresti fare sono almeno due: dovresti crearti un protocollo che va da DMX al software della telecamera…ma sinceramente mi par di capire che è molto problematico.
    Oppure semplicemente ,se questa telecamera il famoso pulsante di accensione “fisico”…potresti interfacciarlo (contato in parallelo) con un relais ad una vulgaris interfaccia ON/OFF comandata da DMX…oppure da MIDI…oppure….da quello che vuoi tu.

    Mario

    in risposta a: Posso comandare una telecamera tramite DMX? #70045

    iz1kbp
    Partecipante

    CIao.
    prima di tutto devi capire se quello che vuoi comandare della telecamera è comandabile tramite “aggeggi” esterni… se questo è possibile,ci sono una marea di protocolli adatti allo scopo, piu o meno complicati da realizzare e da gestire
    Ciao

    Mario

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 53 totali)
Vai alla barra degli strumenti